NAPOLI-FIORENTINA 2-5, NOTE TECNICHE-STATISTICHE DI ALESSANDRO CARDITO

letto 131 volte
271419823-288212186623792-5410508735633062883-n.jpg

Napoli-Fiorentina 2-5 D.T.S.

Azioni salienti ad alta pericolosità: 5-3

1° Tempo; 11-5

2° Tempo; 11-12

Dopo i Tempi Supplementari.

Percentuali realizzative 18% - 41%.

Ci sono state almeno 3 partite, all'interno di questa gara ad eliminazione diretta.

Dalle azioni salienti, si evince che per i 2/3 della partita il Napoli ha dominato, come accade quasi in ogni incontro.

La Fiorentina ha invece prevalso nei tempi supplementari, dopo il definitivo vantaggio del 2-3, sfruttando, anche con bravura, la superiorità numerica con insistite azioni da destra a sinistra, e poi ancora a destra, alla ricerca del lato debole avversario.

Ma, per una valutazione corretta, ci sono gli antefatti: La solita direzione arbitrale danneggiante il Napoli, con una distribuzione erratica di falli, cartellini e loro colore, assolutamente casuale.

Non riesco ancora a capire se trattasi più di incapacità o più di malafede, perché non si può accettare la velocità con cui viene estratto il cartellino agli azzurri, così come il Var "natalizio", cioè ad intermittenza... che interviene, soprattutto ultimamente, quasi solo per penalizzare le azioni azzurre.

Manca un rosso diretto a Duncan per entrata assassina alle spalle di Politano.

La punizione del secondo gol viola nasce da una punizione letteralmente inventata per presunto fallo di Rahmani, per giunta pure ammonito. Prende palla piena, la quale, infatti, torna verso il centro del campo dopo l'impatto. Incredibile ma, purtroppo, vero.

Lozano prende il rosso diretto, invece, per un pestone all'avversario, quasi involontario, e, comunque, molto meno grave del precedente intervento del Duncan.

Trascuro volutamente altri episodi.

Insomma l'Ayroldi e compagnia brutta ce ne hanno combinate altre a distanza di pochi mesi.

Ad ulteriore prova che il Napoli, come club, non conta niente, perché non solo non è per niente rispettato, ma, addirittura, viene scientificamente danneggiato, con una assoluta, nonché gravissima, mancanza di rispetto nei confronti di una tifoseria appassionata che ha presenze in ogni parte del pianeta.

Pertanto mi rimane questo dubbio: non capisco quanto sia più inaccettabile: se questo continuo stillicidio di torti arbitrali,  oppure il perpetuo silenzio, in merito, dei vertici del club azzurro, i quali, ultimamente, intervengono solo per ricordarci la vera e propria "dismissione" in atto.

A maggior ragione: forza tutti, forza tutte, cioè Forza Napoli !