AL GAMBRINUS DI NAPOLI LA PASTIERA PIU' GRANDE DEL MONDO

LOPA: LA PASTIERA NAPOLETANA COME SIMBOLO DELLA VALORIZZAZIONE DELLA PASTICCERIA PARTENOPEA,MA SOPRATTUTTO DIMENSIONE IDENTITARIA DEL POPOLO NAPOLETANO
letto 48 volte
maxi-pastiera.jpg

"Nuovo festività tradizionale, nuovo record per il Gambrinus di Napoli. Infatti grazie ad Antonio, Arturo, Michele SERGIO e Massimiliano ROSATI e alla maestria dei loro pasticcieri, hanno realizzato una maxi Pastiera ed esposta negli storici locali per essere offerta a turisti e napoletani per celebrare le festività pasquali. Larga più di due metri, oltre trecento chili di peso, la pastiera, tra i classici della pasticceria napoletana, e' stata realizzata dal maestro Stefano Avellano che per l'occasione si è fatto realizzare un apposito stampo. 

La pastiera è un dolce che difficilmente manca sulle tavole dei napoletani a Pasqua. Simbolo della primavera, ha due ingredienti che la rendono inconfondibile: l'acqua di fiori d'arancio e il grano cotto. Bisogna Considerare la pastiera come la rappresentazione esemplare della categoria aristotelica del dolce in assoluto, anzi la sua sostanza prima nella quale sono compresi i concetti di gastronomia e arte, sacro e profano, forma e sostanza, equilibrio ed eccesso, cultura e tradizione, storia e mito. Se ci sarà sinergia tra i vari operatori  si potrà ottenere un importante risultato che realizza le aspettative di rilancio del comparto dolciario della nostra città e della regione Campania.

Il futuro dell'Europa è nel rispetto della diversità, ogni terra ha le proprie produzioni. Bisogna promuovere e tutelare i diritti di un popolo e di una storia. Tutelando la pastiera napoletana, tuteliamo i diritti e la storia delle capacità gastronomiche del popolo napoletano. Alla presentazione era presente anche Adriano Casolaro della famosa azienda Hottellerie.  Così il Portavoce della Consulta Nazionale dell'Agricoltura, già Delegato al settore Agricoltura della Provincia di Napoli,componente del Dipartimento Nazionale Ambiente Agroalimentare Alimentazione Ristorazione e Turismo del MNS Rosario Lopa, a margine della presentazione dell'iniziativa.