SALERNO, IN VINO CIVITAS, DOMANI ALLE 16 IL TAGLIO DEL NASTRO

letto 46 volte
in-vino-veritas.jpg

Arriverà a piedi, a ritmo di fit walking, la bottiglia con la quale il mondo del vino, delle istituzioni e dei rappresentanti di diverse categorie che hanno combattuto contro la pandemia brinderanno, con il contribuito dell'Ais di Salerno, alla vite e alla vita, tagliando il nastro della quinta edizione di In Vino Civitas.

Alle 16, di domani, sabato 20 settembre, alla stazione marittima di Salerno, alla presenza del prefetto di Salerno, Francesco Russo, il via al Salone del vino di Salerno, promosso ed organizzato da Createam, Cna Salerno che hanno hanno affidato il vrindisi augurali ai rappresentanti del mondo della scuola, con gli studenti del Profagri, della sanità, delle istituzioni e dell'economia.

Ottanta espositori provenienti da tutt'Italia sono pronti a stappare circa 400 etichette di vini con degustazioni illimitate e partecipazione agli eventi. Domani è prevista l'inaugurazione della Mostra fotografica Paesaggi diVini e l'assegnazione del premio EccellenSA. Cna e Createam hanno deciso di attribuirla al Prefetto di Salerno per l'impegno profuso al fianco di cittadini ed istituzioni nella battaglia contro l'emergenza sanitaria, economica e sociale affrontata con il Covid. Ma domani un premio speciale andrà anche a Silvia Imparato, la produttrice di Montevetrano, appena incoronata con i tre bicchieri del Gambero Rosso per il suo "Core Bianco '19" riceverà un ricoscimento dal mondo dei fotografi Cna che la considerano la madrina dell'esposizione, nella quale, attraverso il loro sguardo artistico e la loro creatività, immergendo i visitatori nei paesaggi e nell'atmosfera del territorio salernitano, così come immortalato dagli scatti e dallo sguardo di dieci fotografi salernitani, provenienti da diverse parti della provincia: Marco Alfieri Fotografo (Salerno), Emanuele Anastasio (Amalfi), Gerry Capaccio Fotografia (Fisciano), Roberto Cascone Fotografo (Nocera Inferiore), Fernando Cerrone Fotografo (Campagna), Armando Cerzosimo (Salerno), Luigi De Lucia Fotografo (Eboli), Paola Esposito Fotografia (Salerno), Francesco Iannotti di Studio Fotografico Focus (Battipaglia) e Felice Sellitti di Fotografia Sellitti 1940 (Nocera Inferiore).

Dai paesaggi della Costiera amalfitana, ai templi di Paestum, dal cuore antico di Salerno ai giovani vitigni dell'area picentina, il Castello d'Arechi ed anche la bellezza mediterranea immortalata nello sguardo di una donna: ogni scatto racconta il punto di vista del suo autore e crea un tutt'uno artistico con elementi provenienti dal mondo del Vino per suggellare questo matrimonio culturale che ha anche un altro obiettivo. Il settore fotografico è stato uno dei più colpiti durante la pandemia e su come riprendere il settore interverrà il presidente nazionale dei fotografi Antonio Barrella. Sarà invece compito del presidente nazionale di Cna agroalimentare, Gabriele Rotini soffermarsi su "La ripresa del settore vitivinicolo in Italia" presentando i dati Ismea sul settore. A partire domani sono anche le master class promosse dall'Ais, l'associazione provinciale dei Sommelier guidata da Nevio Toti.

Il programma di sabato prevede, al piano superiore della Stazione Marittima, alle ore 16:15, " Il Sangiovese toscano interpretato da Carpineto nelle sue più nobili declinazioni" verticale di Chianti classico; alle ore 18:15
"Aglianico in giro per i terroir della provincia di Salerno", con il consorzio Vita Salernum Vites ed infine, ore 20:15
"Viaggio in Champagne tra tradizione e innovazione". Ma alle 19, In Vino Civitas fermerà anche i calici ( che quest'anno saranno singoli e personali ed omaggiati con l'ingresso insieme ad un portabicchiere logato) per rendere omaggio a Roberto Felluga, il Signore del Vino, recentemente scomparso. Alle 20 anche un omaggio musicale, "La danza dell'Uva" a cura di Hiram Salzano.

L'ingresso alla stazione marittima sarà consentito solo attraverso l'esibizione del Greenpass e la misurazione della temperatura. Davanti alla struttura però, chi non è in possesso della certificazione potrà sottoporsi, grazie ad una postazione allestita con l'Avis di Pellezzano, presieduta da Lorenzo Citro ed i centri Verrengia, ad un tampone rapido e quindi ottenere il pass (Costo tampone:5 euro).