NOCERA INFERIORE, IL ROTARY CLUB NOCERA INFERIORE – APUDMONTEM ORGANIZZA IL CONVEGNO "I VACCINI" RELATORE IL CANDIDATO AL NOBEL GIULIO TARRO

Il 26 novembre 2015 – ore 19.00 - Sala Consigliare della Casa Comunale di Nocera Inferiore, Piazza Amendola 1 – Nocera Inferiore (Sa)
letto 1693 volte
1-tarro-e-sabin.jpg

Il prof. Giulio Tarro, virologo, candidato al Nobel per la medicina, è una delle massime personalità del mondo scientifico internazionale. Nel 1979 isolò il  virus respiratorio sinciziale nei bambini durante l’epidemia del “male oscuro” (bronchiolite).

Voce autorevole nel dibattito sulla obbligatorietà dei Vaccini, illustrerà alla cittadinanza di Nocera Inferiore (Sa), in quali casi stare sereni ed in quali alzare la guardia. 

Il Convegno organizzato dal Rotary Club Nocera Inferiore – Apudmontem, presidente dott. Paolo Attianese, per il prossimo 26 novembre 2015, alle ore 19.00, presso la Sala del Consiglio della casa Comunale di Nocera Inferiore (Sa), desidera continuare il programma di informazione storico-scientifica al fine di effettuare una attività di servizio al territorio, com’è nei principi del Rotary.

Il prof. Tarro (nella foto con Albert Sabin) ha iniziato a studiare i danni possibili dei vaccini nei primi anni ’80, occupandosi proprio dei bambini, sottolineando la necessità di osservare degli opportuni e rigidi protocolli di somministrazione e facendo attenzione ad eventuali deficit immunologici.

Attraverso il convegno vogliamo offrire, come Rotary Club Nocera Inferiore – Apudmontem,  alla cittadinanza tutta la possibilità di approfondire la tematica Vaccini, grazie all’intervento del più autorevole scienziato in tale campo. In questo anno rotariano abbiamo ritenuto di focalizzare la nostra attenzione a tematiche utili al territorio al fine di poter offrire un concreto servizio di conoscenza. In relazione ai Vaccini, siamo certi che dopo l’intervento del prof. Tarro, molti dubbi e incertezze saranno sfatati e si deciderà in merito alle vaccinazioni in modo consapevole e responsabile.” – afferma il presidente del Rotary Club, Paolo Attianese.

"Ognuno di noi nella propria mente ha sicuramente tante domande in merito ad una tematica che ci tocca da vicino, cui sicuramente il prof. Tarro non si sottrarrà nel dibattito che seguirà al Convegno e  che potrà di sicuro chiarirci i dubbi e le preoccupazioni".