RIVOLUZIONE CISTIANA, ROTONDI: "BERTOLASO UNICA ALTERNATIVA AI DUE MATTEO. "PUO' ESSERE LA PREMESSA DI RINASCITA DI UN CENTRO POPOLARE"

letto 1171 volte
2-12189022-1512833462371405-6801154248484356439-n.jpg

"Ai due Matteo - Renzi e Salvini - può opporsi un'Italia profonda più colta dell'Austria e più moderata della Francia. E' un'Italia che è stata democristiana e poi berlusconiana consapevole di aver cambiato poco o niente in termini di valori e progetto politico. E' questa Italia che Berlusconi vuol recuperare, e scaglia Guido Bertolaso contro i trappoloni di destra e sinistra". Cosi' il deputato di FI Gianfranco Rotondi in una lettera al Tempo.

"I due Matteo sono l'antitesi di quella scelta popolare e riformista che in fondo Berlusconi ha rappresentato", osserva Rotondi. "Renzi è un Romano Prodi piu' seduttivo e piu' politico: come Prodi arruola voti democristiani alla causa della sinistra, piu' di Prodi si presenta come neodemocristiano ma iscrive per la prima volta il Partito democratico nel Pse. Sul fronte opposto Salvini cavalca lo stile lepenista per agganciare l'onda antipolitica e reazionaria che percorre l'Europa".

In questo contesto, l'aver sottolineato che FORZA ITALIA non è la destra "è il nuovo predellino di Berlusconi: Bertolaso passa per una disperata mossa tattica laddove - sottolinea Rotondi - puo' essere la premessa della rinascita di un centro popolare. Di quel seme che il vecchio Mino Martinazzoli voleva piantare lontano da destra e sinistra".