ANGRI, BAGNO DI FOLLA ALL'INIZIATIVA DEL FDI-AN A SOSTEGNO DEL "NO AL REFERENDUM PER I GIOVANI"

letto 1930 volte
fdi-no.jpg

Bagno di folla per l’iniziativa di FRATELLI D’ITALIA –AN di Angri di domenica scorsa a sostegno del NO AL REFERENDUM per i giovani.

Negli ambienti della sala “ex Combattenti” si sono riuniti per l’occasione tutti i vertici del partito di Fratelli d’Italia.  I lavori sono stati introdotti dall’avv. Armando Lanzione dopo il saluto del consigliere comunale Ivan Lanzione.

Sono intervenuti alla manifestazione, con interventi politici molto apprezzati,  il coordinatore provinciale Avv. Michele Cuozzo, il coordinatore regionale dott. Antonio Iannone, il consigliere Regionale on.le Alberico Gambino ed il componente dell’ufficio di presidenza della Camera dei Deputati  On.Le Edmondo Cirielli.

Tra i presenti in sale, oltre a numerosi dirigenti provinciali e regionali di Fratelli d’Italia, anche il capogruppo consiliare alla Provincia di Salerno dott. Giuseppe Fabbricatore. Molto apprezzato dai presenti anche l’intervento tecnico del prof. Marcello Feola, docente universitario di diritto pubblico, il quale ha analizzato la riforma evidenziandone le notevoli carenze tecniche.

Ha concluso i lavori l’on.le Edmondo Cirielli, il quale dopo aver ringraziato il referente cittadino di Fratelli d’Italia avv. Armando Lanzione, ha rimarcato le ragioni del NO sottolineando, fra le tante cose,  come tale riforma non realizzi alcun abbattimento dei costi strutturali del senato così come falsamente vorrebbe far credere il governo di sinistra. Ha inoltre puntualizzato che la proposta di  riforma sottrae in realtà ai cittadini il diritto di votare direttamente i propri rappresentanti in Senato.

A margine della manifestazione  l’avv. Armando Lanzione ha dichiarato:  “Sono felice per la grande partecipazione popolare riscontrata . Il nostro partito si conferma legato al territori e più che mai impegnato nei territori nel denunciare tutte le carenze di questa legge di modifica costituzionale voluta dalla sinistra di governo. Ringrazio tutti i vertici nazionali, regionali e provinciali che mi hanno voluto onorare consentendo così un momento di alta riflessione politica e tecnica sulle notevoli carenze della legge costituzionale. Sono convinto che la nostra campagna consentirà una forte affermazione del NO ad Angri ed in tutta la provincia di Salerno”