C/MARE DI STABIA (NA), BALLOTTAGGIO, CIMMINO: "LA JUVE STABIA DEVE ESSERE TUTELATA. NO A STRUMENTALIZZAZIONI"

Così Cimmino, candidato sindaco del centrodestra: “La decisione del presidente Franco Manniello di non iscrivere la squadra al prossimo campionato di Serie C è un duro colpo non solo per i tifosi stabiesi ma per tutti coloro che amano Castellammare. Il presidente Franco Manniello ha dato tanto alla Juve Stabia, per cui merita il giusto riconoscimento e, come nostro solito modo di fare, sarà accompagnato e aiutato qualsiasi scelta voglia fare”
letto 168 volte
68-gaetano-cimmino.jpg

La Juve Stabia è un vanto per la città di Castellammare. Porta in giro per l'Italia i colori e il nome della nostra città. La decisione del presidente Franco Manniello di non iscrivere la squadra al prossimo campionato di Serie C è un duro colpo non solo per i tifosi stabiesi ma per tutti coloro che amano Castellammare”. Così Gaetano Cimmino (nella foto in alto), candidato sindaco del centrodestra al ballottaggio del prossimo 24 giugno.

Per questo motivo è opportuno non strumentalizzare la vicenda per ottenere dei consensi politici – prosegue Cimmino -. Il presidente Franco Manniello (nella foto in basso) ha dato tanto alla Juve Stabia, per cui merita il giusto riconoscimento e, come nostro solito modo di fare, sarà accompagnato e aiutato qualsiasi scelta voglia fare evitando slogan da campagna elettorale.

Da sindaco mi impegnerò a valorizzare lo sport e a tutelare la Juve Stabia, che merita di restare nel calcio che conta e di rappresentare ancora un fiore all'occhiello per la città. Lo sport rappresenta uno dei principali elementi di aggregazione per i nostri giovani e sarà mia premura promuovere tutte le iniziative mirate a salvaguardare la Juve Stabia e tutte le altre realtà sportive del territorio. Abbiamo in mente un programma chiaro di sviluppo per la città e lo sport sarà il simbolo della crescita economica che metteremo in atto”.