LAVORI PER LA SCUOLA DI VIA PIO LA TORRE, L'INTERVENTO NON INIZIA MA IL COMUNE DI SAN MARZANO SUL SARNO NOMINA IL DIRETTORE DEI LAVORI E IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA DEL PLESSO DELLE MATERNE

LA DENUNCIA DEL GRUPPO DI OPPOSIZIONE "INSIEME PER COSTRUIRE"
letto 239 volte
5-filomenafallo-insieme-per-costruire-sanmarzanosulsarno.jpg

Lavori per la scuola di via Pio La Torre, l’intervento non inizia ma il Comune di San Marzano sul Sarno nomina il direttore dei lavori e il coordinatore della sicurezza del plesso delle materne. A darne notizia è il gruppo di opposizione “Insieme per Costruire”. “L’Ente ha nominato l’ingegnere Vittorio Carbone, già dipendente a tempo determinato del Comune, come direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione delle opere. Ci stupisce tale decisione, che comporta un onere economico per le casse comunali, sia stata presa in un momento storico in cui il cantiere non è ancora partito”, ha detto la capogruppo Filomena Fallo.

Il responsabile del procedimento, l’architetto Ricco, ha acquisito la documentazione relativa ai requisiti professionali e morali dichiarati in sede di gara ad accezione della comunicazione Antimafia, come prevede il Decreto legislativo numero 159 del 2011. Ci sembra strano il comportamento della maggioranza in presenza di tale notevole ritardo. L’appalto è stato assegnato con verbale di circa 4 mesi fa e, nonostante la necessità impellente di portare a termine questa ristrutturazione, ci preoccupa il silenzio della Giunta sui tempi ormai biblici sulla scuola di via Pio La Torre”.

Una questione su cui la Fallo chiede un’operazione di trasparenza. “Sarebbe giusto che il sindaco e alcuni assessori chiarissero i rapporti trasversali che questo appalto sta mettendo in risalto. Lo stato dell’arte, infatti, è noto a molti anche se parte della comunità non conosce tutte le operazioni che, dal 2006, stanno rendendo questi lavori impossibili. Vorremmo evitare di trovarci davanti a un palese conflitto di interessi. Bisogna sconfiggere questo modus operandi che, spesso e volentieri, vede appalti importanti per il Comune di San Marzano sul Sarno decisi altrove. Forse lontano da occhi informati, che metterebbero a nudo le criticità che purtroppo sono sotto gli occhi di tutti”.