CAMPANIA, A. CESARO (FI): MANOVRA INCONSISTENTE, VOTO CONTRARIO SCONTATO

letto 194 volte
40-armando-cesaro.jpg

Zero programmazione, zero sviluppo, zero lavoro. Nulla di nuovo, insomma, con questa manovra regionale che, oltre a qualche atto dovuto, si preoccupa solo e soltanto di tamponare i debiti contratti dalle società partecipate del settore ambientale, con ben 30 milioni di euro, senza preoccuparsi della loro razionalizzazione, di un accorpamento previsto per legge”. Così, a margine del suo intervento nell’aula del Consiglio regionale convocata per l’esame e l’approvazione della manovra finanziaria regionale, il presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, annunciando il voto contrario del gruppo stesso.

Di fronte alle gravi emergenze campane, sbandierare ai quattro venti una presunta tenuta dei conti o l’aver riconfermato l’abbonamento per il trasporto gratuito agli studenti – ha sottolineato Cesaro – è davvero il nulla per chi, invece, dovrebbe preoccuparsi di programmare il futuro della nostra regione e di assicurare soprattutto ai suoi giovani un minimo di prospettiva”.

Anzi – conclude Cesaro – con la norma che impedisce le elezioni del nuovo presidente del Forum regionale della Gioventù prorogando l’attuale presidenza di un anno, un comma che spero venga revocato in qualche modo, si dà ai giovani della Campania un segnale assolutamente negativo”, conclude il capogruppo regionale campano di Forza Italia.