ISTAT: DA SALVINI PAROLE IN LIBERTÀ, COSÌ SI DISTRUGGE LA CREDIBILITÀ DEL PAESE

letto 127 volte
31-renato-brunetta.jpg

È francamente inaudito e inaccettabile che un Vicepremier in carica del Governo italiano come Matteo Salvini vada a Porta a Porta a dire che gli interessa poco parlare dei dati truccati dell’ISTAT. Così si distrugge la credibilità del Paese alle sue fondamenta. I dati ISTAT sono i dati ISTAT, sia quando piacciono, sia quando non piacciono. E queste parole in libertà di Salvini fanno ancora più paura nell’istante in cui la Lega ha fortissimamente voluto, e alla fine ottenuto, un nome gradito quale nuovo presidente dell’ISTAT. Salvini pensa sul serio che l’ISTAT trucchi i dati e che il nuovo vertice amico potrà truccarli a suo favore? Noi non lo pensiamo affatto e chiediamo in ginocchio a chi ha responsabilità apicali di Governo di non distruggere le fondamenta stesse del Paese, mentre con tutta evidenza sta già distruggendone la crescita economica. Non è possibile che, mentre il Paese entra in recessione, proprio chi quotidianamente snocciola dati prodotti dal suo stesso dicastero sulla diminuzione degli sbarchi, dati che nessuno mette in discussione, definisca irrilevanti e truccati i dati sull’economia nazionale diramati dall’Istituto Nazionale di Statistica, la cui credibilità e autonomia sono patrimonio di tutti gli italiani. Senza credibilità e autonomia, restano solo le bufale e le fake news che chiunque può far circolare in Rete. E chissà che l’obiettivo finale non sia proprio questo. Dio non voglia”.