POMPEI, AMMINISTRATIVE 2020, INTERVISTA ALL’AVV. SILVIA PALOMBA CANDIDATA NELLA LISTA “PATTO PER POMPEI” A SOSTEGNO DEL CANDIDATO SINDACO, CARMINE LO SAPIO

letto 702 volte
silvia-palomba.jpg

Giovedi 3 settembre 2020, noi di Mezzostampa ci rechiamo allo studio Petrosino&Partners in Pompei, via Anastasio Rossi 14, per incontrare l’avv. Silvia Palomba, candidata al Consiglio Comunale di Pompei nella lista “PATTO PER POMPEI” a sostegno del candidato Sindaco Carmine Lo Sapio.

E’ una serata calda, umida, una di queste serate di una estate infinita. Entriamo nel suo studio, con lei seduta ad attenderci con la mascherina causa il covid 19. Anche noi ne siamo dotati. Ci troviamo di fronte una bella donna, che nemmeno una mascherina può nasconderne la bellezza.

Silvia ci accoglie con gentilezza e ci dà il benvenuto. Ci conosciamo già, per cui bando ai convenevoli, e poiché siamo distanziati più di un metro, ci togliamo tutti la mascherina, e quindi andiamo subito al sodo:

MEZZOSTAMPA: Buonasera Silvia, dicci subito chi è Silvia Palomba:

SILVIA PALOMBA: Sono nata a Pompei il 9-4-1973, sono avvocato penalista, iscritta all’ordine degli avvocati di Torre Annunziata. Quindi sono abituata a lavorare in team, e questo mi servirà a trovare meno difficoltà se verrò eletta, a collaborare con tutti.

MEZZOSTAMPA: Silvia, perché hai accettato di candidarti, quali motivazioni ti hanno spinto a ciò?

SILVIA PALOMBA: Intanto, se ho scelto di candidarmi al Consiglio Comunale della mia città, l’ho fatto dopo lunghe e attente riflessioni e dopo aver assistito, anno dopo anno, ad un lento ed inesorabile declino di Pompei, oggi profondamente ferita e ridotta allo stremo.

MEZZOSTAMPA: Ma c’è qualcuno che ti ha consigliata? Che ti ha spinto a farlo?

SILVIA PALOMBA: In effetti la molla che ha fatto scattare in me la voglia di candidarmi è stata anche quella di provare a dare un senso ed una continuità ai sacrifici fatti per questa nostra città da un uomo onesto e perbene, mio padre Antonio Palomba, da tutti chiamato Tonino. Mio padre è stato per anni Dirigente dell’ufficio anagrafe del Comune di Pompei, conosciuto per essere sempre disponibile con tutti. E’ stato anche Direttore della Casa di riposo Borrelli, di cui tutti sanno le vicende e delle cui sorti mi interesserò anche io.

MEZZOSTAMPA: Tuo padre è stato sicuramente una persona perbene, e conosciamo il suo impegno per salvare la Casa di Riposo Borrelli, ma tu, oltre a questo, che progetti vuoi portare avanti? Che impegno vuoi e puoi dare, se verrai eletta?

SILVIA PALOMBA: Sentite, non vi annoierò col racconto di mirabolanti progetti e grandiose imprese da realizzare, Voi di Mezzostampa sapete perfettamente di cosa ha bisogno la nostra Pompei. Essenzialmente di gente pronta ad ascoltare la gente e a lavorare onestamente. E io, se ne avrò la possibilità, sarò accanto ad essa per questo nuovo inizio! Vi dimostrerò che la fiducia sarà ben riposta!

MEZZOSTAMPA: E adesso veniamo alla domanda più difficile: Perché hai scelto di candidarti con il candidato Sindaco, Carmine Lo Sapio

SILVIA PALOMBA: La scelta di candidarmi e sostenere Carmine Lo Sapio nasce dalla certezza che Pompei ha bisogno di essere guidata da uomini dalla consolidata esperienza politica, di ritrovare la sua identità politica, e nessuno meglio di Carmine Lo Sapio potrà aiutare Pompei a riscrivere politicamente la sua storia. Tutti noi abbiamo il dovere morale di aiutare quest’uomo a lavorare affinché Pompei risorga e ritorni ad essere uno dei siti più visitati al mondo.

MEZZOSTAMPA: Bene Silvia, l’intervista è finita, noi non possiamo fare altro che augurarti un IN BOCCA AL LUPO. Siamo certi del tuo impegno e siamo sicuri che porterai nel consesso comunale anche la tua esperienza professionale di avvocato. Abbiamo bisogno di professionalità e di intelligenza.

SILVIA PALOMBA: Crepi il lupo e grazie!