CAMPANIA, REGIONALI, CALDORO: "PIANO DE LUCA' NAPOLI DECLASSATA. PER RILANCIO PIANO CASE PERIFERIE"

letto 67 volte
4-caldoro-444.jpg

De Luca ha sottratto un miliardo e mezzo agli investimenti per Napoli, toglie a Napoli per dare a Salerno.
I suoi punti programmatici sono un affronto. Ha declassato Napoli da grande capitale a città di provincia. Piccoli progetti senza alcun respiro”.

Lo dice Stefano Caldoro, intervenendo a Radio Crc ‘Barba e capelli’.

Io, da presidente, destinai a Napoli 2 miliardi per progetti di ampio respiro: dal centro storico Unesco, alla metropolitana, dal porto ed il polo fieristico, e naplest e ne prevedo altrettanti per la prossima programmazione. Con questi piccoli interventi De Luca - dice il candidato del centrodestra in Campania- non investirebbe più di 500 milioni, al massimo, lasciando, come sempre, indietro le periferie. Per Napoli serve anche un grande e innovativo Piano di rigenerazione urbana attraverso il piano casa, che insieme al Superbonus e al Recovery Fund, faccia una grande opera rilancio di tutte le periferie. Così si crea lavoro per migliaia di persone, maggiore valore immobiliare, riduciamo il consumo di suolo e cambiamo il volto di Napoli, attraendo investimenti internazionali. Fa parte del mio piano per creare 100.000 posti di lavoro nei prossimi tre anni”.