CORONAVIRUS, IANNONE (FdI): PER IL TERZO GIORNO IN CAMPANIA E' RECORD DI CONTAGI, MA DE LUCA E' IMMOBILE

letto 86 volte
14-iannonepresprosal.jpg

Cosa aspetta De Luca a prendere atto che in Campania la situazione dei contagi è la più preoccupante d’Italia. La realtà è testarda e spazza via tutte le buffonate di primavera del governatore. Cosa aspetta De Luca a mettere in campo azioni serie. Le ordinanze con retromarcia non servono a nulla, se non a creare confusione. Occorre uno screening di massa con i drive in che operino molte migliaia di tamponi al giorno. Lo ripetiamo già da settimane, ma De Luca non ci sente ed i numeri continuano a lievitare con 1600 nuovi casi solo nei primi 4 giorni di Ottobre. Come si fa a non capire che questo immobilismo condurrà al disastro? Così tanti casi in Campania non si verificavano neanche quando l’Italia intera era dichiarata zona rossa ed era tutto fermo e con cittadini chiusi in casa. Il 98 per cento dei positivi sarà anche asintomatico, ma chi ci assicura che il sopraggiungere dell’inverno non faccia precipitare la situazione? È pronta la nostra Sanità ad affrontare un aggravamento del quadro?  Dall’inerzia del governatore a noi non sembra”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, Commissario Regionale di FdI in Campania.