ORDINANZA SU ORARI DEI LOCALI PUBBLICI, LA LEGA CRITICA DE LUCA: "STA STRANGOLANDO UN PEZZO DELL'ECONOMIA"

Peduto tira in ballo Loffredo: “Porti al Governatore il grido disperato dei ristoratori della città”
letto 76 volte
rosario-peduto-lega.jpg

La situazione critica che sta attraversando la Regione non può pesare ulteriormente sulle aziende e sulle attività del territorio. La nuova ordinanza di De Luca che impone la chiusura anticipata ai locali pubblici strangola un pezzo, importante, dell’economia locale.

Stiamo, ora, scontando l’assenza di una strategia regionale contro la diffusione del Covid: basti guardare ai troppi pochi tamponi effettuati ad inizio pandemia e la mancata apertura dei Covid-center. Assenza che è stata abilmente mascherata da qualche battuta macchiettista e che ora paghiamo caramente. De Luca esca dal suo cabaret, dai suoi social e cerchi di affrontare la realtà non facendo pesare sulle spalle degli imprenditori l’aumento dei contagi

È il commento che giunge dal coordinamento cittadino della Lega di Salerno alla nuova ordinanza della Regione Campania.

Le imprese cittadine sono in enorme difficoltà e da mesi non incassano introiti sufficienti – aggiunge Rosario Peduto, coordinatore cittadino del partito di Salvini – La decisione di De Luca offende ulteriormente l’economia della Campania e della città di Salerno di conseguenza. Mi chiedo cosa abbia da dire l’assessore Loffredo, e se è disposto davvero a farsi carico della disperazione degli operatori salernitani. Mi aspetto dall’assessore e dal Comune di Salerno uno scatto di dignità politica per difendere le imprese e le famiglie di centinaia di cittadini salernitani