STRADE E PIAZZE AL BUIO, SCAFATI ARANCIONE: "NONOSTANTE GLI SPOT, LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE RESTA UN PUNTO DEBOLE DELLA NOSTRA CITTA'"

letto 112 volte
2-scafati-arancione.png

"La pubblica illuminazione, nonostante i continui spot dell'amministrazione comunale, resta uno dei punti deboli di Scafati. Sono ancora molte, infatti, le zone della città ancora al buio, mentre per altre sarebbe auspicabile di una riduzione del consumo energetico. Finora è stato fatto troppo poco e male sulla questione da questa amministrazione", spiegano i componenti del gruppo "Scafati Arancione". Per il gruppo guidato dal segretario Francesco Carotenuto occorrono interventi di ampio raggio, sia nel centro storico che in periferia, perché i cittadini chiedono sicurezza, che passa anche attraverso il funzionamento di un adeguato impianto di illuminazione. 

"La situazione della pubblica illuminazione in città continua ad essere semplicemente insostenibile, sotto tutti i punti di vista. L'impianto è vetusto, con la presenza di un preoccupante numero di corpi illuminanti spenti da anni. Le strade e le piazze restano, dunque, inevitabilmente poco illuminate: troppo spesso interi quartieri ed importanti arterie principali sono completamente al buio. Riteniamo che una città al buio non possa che vivere in balia del degrado, non invoglia le persone ad uscire, ad investire, a vivere il territorio ed alimenta un senso di abbandono e di assenza della sicurezza. Al netto degli slogan vuoti, il tempo delle promesse è ampiamente scaduto. Non ci sono risposte: così non si può andare avanti".