NAPOLI, INDAGINE MODULARI, GRUPPO LEGA CAMPANIA: “CONFERMATI I NOSTRI DUBBI SULLA GESTIONE COVID”

letto 393 volte
2-zinzi-nappi-pierro.jpg

 "Dopo l'emergenza barelle al Cardarelli, le dimissioni di 25 medici del pronto soccorso e le difficoltà dell'intera rete di prima assistenza sanitaria, adesso anche i nodi della gestione Covid vengono al pettine. Dura la vita di chi si affida alle macchiette invece di amministrare con serietà la Regione. Ma ancora più dura per i campani che sempre più stanno scoprendo gli effetti di 7 anni di malgoverno regionale".  

Così i consiglieri regionali del gruppo Lega Salvini Campania Gianpiero Zinzi, Severino Nappi e Attilio Pierro firmatari, tra l'altro, di un'interrogazione volta a chiedere chiarimenti sul caos Cardarelli e in generale sul sistema della rete di pronto soccorso in Campania.  

"Quando a più riprese - spiegano - chiedemmo spiegazioni sulla costruzione degli ospedali modulari e sulla ridotta capacità degli stessi rispetto ai progetti iniziali, De Luca ci accusò di gufare e di remare contro i campani. L’indagine, indipendentemente dall’esito, è la conferma che i nostri dubbi erano quantomeno legittimi e che sull’intero sistema sanità va fatta subito chiarezza”.