PRESENTATO STAMATTINA IL PROGETTO “UTILIZZO BUSTE CODIFICATE PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI”.

Castel San Giorgio è il primo comune d'Italia a sperimentarle
letto 2119 volte
codici-a-barre.jpg

L’Amministrazione Comunale di Castel San Giorgio, guidata dal Sindaco Franco Longanella, e, in particolare, l’Assessore all’Ambiente Michele Salvati comunicano che si è tenuta, nella sala Convegni di Palazzo Calvanese di Lanzara, la conferenza stampa per la presentazione dell'innovativo progetto, unico in Italia, di utilizzo di buste codificate per la raccolta dei rifiuti.

A introdurre i lavori l’Assessore Michele Salvati: "Quello che presentiamo oggi è un passo deciso in avanti nel sistema della raccolta differenziata. Dopo un anno di prove – ha dichiarato Salvati – passiamo alla fase operativa. I cittadini di Castel San Giorgio dovranno utilizzare buste per la raccolta dei rifiuti con sopra applicato un codice a barre dal quale si potrà identificare l’utenza di provenienza. Siamo convinti che con questo sistema si incentiverà una più corretta raccolta differenziata e si potrà aumentare la percentuale della stessa. Il progetto si inserisce nell’ambito di una mirata campagna ambientale che l’Amministrazione Longanella sta portando avanti dall’inizio del suo mandato, ecco perché lo slogan con il logo che abbiamo ideato porta la scritta “differenziAMO”, cioè rispetto e amore per il proprio territorio".

Subito dopo ha preso la parola il Funzionario dell’Ufficio Tecnico del Comune di Castel San Giorgio, Michele Perone, ideatore del sito internet dell’Amministrazione già on-line, completamente dedicato al tema della raccolta differenziata, che risponde all’indirizzo www.differenziamocastelsangiorgio.it. Grande soddisfazione ha espresso, nelle sue conclusioni, il Sindaco Franco Longanella: "Stiamo profondendo il massimo sforzo per assicurare ai cittadini servizi migliori con notevole risparmio sui costi rispetto al passato. Puntiamo, con questo progetto, ad aumentare la vivibilità di Castel San Giorgio e soprattutto individuare chi non è attento e non rispetta le disposizioni per la salvaguardia della nostra città. E’ un metodo che consentirà di contrastare efficacemente il mancato rispetto delle modalità di conferimento, ponendo le basi per la rimodulazione della Tares. Ma questa di oggi è solo una delle tante iniziative che abbiamo ideato. Altre ne arriveranno, sperando di ottenere altri risultati eccellenti".

Presenti alla conferenza stampa numerosi cittadini, il Vice Sindaco Giuseppe Alfano, il responsabile del servizio Gerardo Menichini, alcuni addetti al servizio di controllo della raccolta differenziata e, per la stampa, la Rai (il TgR Campania manderà in onda un servizio nell’appuntamento delle ore 14,00), la sempre attenta emittente Telenuova, gli inviati dei quotidiani Corriere della Sera – Corriere del Mezzogiorno, il Mattino, la Città, oltre ad altre testate di giornali e siti internet specializzati, tra cui Agro 24, che ringraziamo fin d’ora per l’attenzione mostrata.