CASTEL SAN GIORGIO, IL DISTRETTO SANITARIO DI BASE 60 SARA’ POTENZIATO

Positivo l'incontro tenuto dai sindaci di Castel San Giorgio, Nocera Superiore e Roccapiemonte alla V Commissione Sanità e Sicurezza sociale
letto 3078 volte
aslsalerno.jpg

Il Sindaco di Castel San Giorgio Franco Longanella e i primi cittadini di Nocera Superiore Gaetano Montalbano e Roccapiemonte Andrea Pascarelli, comunicano l’esito positivo dell’incontro tenutosi a Napoli presso gli uffici della V Commissione della Regione Campania (Sanità e Sicurezza Sociale), che aveva quale oggetto il futuro del Distretto Sanitario Sa1 – DSB 60 – di Materdomini Nocera Superiore.

Dalla riunione con il presidente della Commissione, onorevole Michele Schiano Di Visconti, è emersa la volontà da parte dell’Asl di Salerno, per la quale era presente il Direttore Generale Antonio Squillante, di progettare un immediato potenziamento del Distretto Sanitario 60 di Materdomini, ponendo la parola fine alle paventate ipotesi di chiusura della struttura sanitaria o dello smantellamento della stessa.

I Sindaci, come ribadito più volte ai vertici ASL, ritenevano che il provvedimento di ridimensionamento delle attività, o addirittura la chiusura della struttura, avrebbe arrecato un grave danno per la popolazione che vi affluisce e che corrisponde al 50% degli abitanti dell’intero Distretto. Durante il vertice, Longanella, Montalbano e Pascarelli hanno sottolineato che la funzione del Distretto Sanitario riveste un ruolo fondamentale nella sanità territoriale, perché eroga prestazioni a scopo preventivo per la salute dei cittadini.

Inoltre, è stata anche accolta la proposta dei Sindaci di pianificare la realizzazione di tre diversi Piani di Zona, così da soddisfare al meglio le esigenze della popolazione dei Distretti Sanitari presenti sul territorio. Al termine dell’audizione piena soddisfazione è stata manifestata dai Sindaci Gaetano Montalbano, Franco Longanella e Andrea Pascarelli.