LA VICENDA OSCURA DEI MARO', UNA DELEGAZIONE PARLAMENTARE, TRA CUI CIRIELLI, A NUOVA DELHI: "LA TORRE: LA VOSTRA PRESENZA MI DA' FORZA PER ANDARE AVANTI"

letto 1596 volte

Una vicenda dai contorni poco chiari quella dei marò. Ancora non si è capito chi è stato a farli tornare in India dove rischiano la pena di morte. Lo scaricabarile tra Terzi e Monti, lascia molti dubbi sulle relai motivazioni del loro ritorno in India, dove furono "costretti" a tornare probabilmente perchè il Governo indiano aveva minacciato di togliere al'Italia la commessa di 500 milioni di euro per gli elicotteri Agusta.

Il movimento di opinione creatosi a favore del ritorno dei marò, prigionieri ormai da due anni in India, ha fatto sì che una delegazione parlamentare andasse a trovarli affinchè senissero la vicinanza delle autorità italiane. Anche il deputato di Fratelli d'Italia Cirielli, componente della Commissione Esteri della Camera, era tra i componenti della delegazione in visita a Nuova Delhi, che ha dichiarato:

"Siamo in Ambasciata con i due nostri marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, che ci hanno appena detto che sono emozionati per la presenza della delegazione parlamentare a New Delhi. È un brutto momento per loro, ma la nostra presenza qui, oggi, dà loro grande forza per andare avanti. Sono anch’io molto commosso".