SANT'ANTONIO ABATE, ELEZIONI 2014, IL CANDIDATO SINDACO NICOLA MERCURIO HA INCONTRATO GLI ABATESI NELLA PIAZZETTA PONTONE

letto 1667 volte
foto-pontone.jpg

In una piazza affollata di numerosi sostenitori, ieri sera Nicola Mercurio ha incontrato i cittadini del Pontone. Sono sempre affollati gli incontri di piazza del candidato sindaco, tanti abatesi anche incuriositi di ascoltarlo, di rendersi conto di quali sono le sue linee programmatiche.

Ieri sera al Pontone, Mercurio era infervorato e arrabbiato, indignato per l’abbandono totale in cui riversano soprattutto le periferie di Sant’Antonio Abate. Dopo una lunga giornata di porta a porta, i suoi ragazzi hanno dovuto pulire la piazzetta in cui di sera avrebbe tenuto il suo incontro con gli abatesi del Pontone.

Sono a dir poco offeso – dichiara il candidato sindaco – innanzitutto come cittadino, per il degrado cui l’amministrazione Varone ha costretto la nostra città. In questi anni abbiamo assistito alla Politica dell’abbandono, dell’incuria, della defezione, del distacco da ogni esigenza della cittadinanza. La Piazzetta del Pontone era stata consegnata loro, dalle precedenti amministrazioni, completamente rifatta; non sono stati in grado neanche di mantenerla, oggi è uno scempio: marmi divelti, lampioni decapitati, fontane a secco, immondizia ovunque! Invece di buttare fumo negli occhi con la loro Politica dell’asfalto ragionassero sui loro fallimenti, sulla rovina diffusa che hanno lasciato dietro il loro disastroso passaggio”.

Nei giorni scorsi Mercurio ha ricevuto l’invito a un confronto pubblico con gli altri candidati a sindaco: D’Aniello e Varone e dichiara: “Sono assolutamente a favore a tenere confronti pubblici purché, e prendo a prestito le parole di Pasqualino D’Aniello, siano corretti e trasparenti. Pretendo che dei dibattiti pubblici sia garantita la serietà e l’imparzialità e la trasparenza nella pubblicazione”.