Napoli: QUASI TERMINATO L'OSPEDALE IN KENYA

Ospiti d'eccezione per Trame Africane
letto 1181 volte
trameafricane(1).jpg
Continua l’opera di Trame Africane, l’associazione Onlus impegnata nella costruzione di un ospedale a Kiirua in Kenya, ultimo obiettivo del Machaka Project. Si tratta di una struttura importante per gli abitanti del luogo vittime di un imponente degrado sanitario. Milleduecento metri quadrati di nuova costruzione...

dove troveranno posto il pronto soccorso, due sale chirurgiche, due sale parto, il nido, i vari reparti pre e post operatori, tutti i servizi medici necessari e nuovi reparti di accoglienza. Una volta completata questa prima fase di costruzione, si passerà alla ristrutturazione della parte preesistente dell'ospedale, gestito in maniera encomiabile dalle Little Sisters of St. Therese of the Child Jesus, che porterà la capienza della struttura ad oltre 120 posti letto. Il progetto di Trame Africane, però, non è l’unico, perché l’associazione ha già contribuito alla realizzazione di una scuola di taglio e cucito e di scuole, dove cresce di giorno in giorno il numero di ragazzi intenzionati a studiare, così come la costruzione di un laboratorio di perline, dove 26 ragazze madri o donne costrette alla strada possono trovare uno svago o un’occasione di lavoro. Poiché l’ospedale è quasi pronto dopo 10 mesi di lavoro, Trame Africane, ha bisogno oggi più che mai di un aiuto. Ecco perché, si infittiscono le manifestazioni a scopo di volontariato, come l’ultima in programma per lunedì prossimo al teatro Acacia di Napoli. <<Quello che facciamo – ha detto Pasquale Coppola, presidente di Trame Africane – ci sembra sempre troppo poco rispetto all’affetto che ci restituiscono le persone che aiutiamo. La nostra associazione, ha sempre inseguito il volontariato puro, teso esclusivamente ad aiutare le persone che vivono in condizioni disagiate. Il nostro compito è quello di creare le condizioni per uno sviluppo sostenibile senza fermarci all’assistenzialismo, che se pur necessario, non crea autonomia. L’unica nostra ricompensa sta nella gioia di “dare” disinteressatamente>>. Appuntamento quindi all’Acacia, alle ore 21,00 con tanti artisti che hanno deciso di aderire al progetto, come Maria BOLIGNANO, Paolo CAIAZZO, Fabrizio FIERRO, Mario MAGLIONE, Antonio ONORATO, Gino RIVIECCIO, Giacomo RIZZO, Diego SANCHEZ, Monica SARNELLI, Gianni SIMIOLI, Ettore SQUILLACE, Trio ARDONE PELUSO MASSA, Nando VARRIALE. Francesca Cutino