Scafati: CONVEGNO FIDAPA

Donne e uomini si confrontano sul tema del rispetto
letto 1454 volte
fidapa.jpg
“Femminile & Maschile: emisferi a confronto – Il Rispetto”, questo il titolo del convegno tenutosi sabato scorso presso il Teatro S. Francesco di Paola di Scafati, promosso dalla F.I.D.A.P.A. (Federazione internazionale donne arte professioni e affari) di Pompei - Nuceria con il patrocinio del Comune di Scafati. Ad intervenire per primo è stato il sindaco Francesco Bottoni, che dopo i dovuti...

 ringraziamenti, ha ceduto il passo all' ospite d’onore, la giovane e affascinante attrice e scrittrice Maria Monsè, la quale ha esternato immediatamente la sua gioia per essere presente al convegno, rivelandosi un’affezionata madre della piccola Perla quando ha parlato del suo ultimo libro “Perla e le meraviglie del mare” (dal quale ha letto anche dei passaggi) dedicato appunto alla nascita della bambina. L’incontro è entrato nel vivo con la presentazione sul palco degli altri otto ospiti, quattro donne e quattro uomini, esponenti del campo politico, culturale, scientifico e artistico del nostro paese: Lucia De Cristofaro, presidente della sezione Pompei – Nuceria della Fidapa e direttore di Albatros Magazine, Alfredo Salucci, scrittore e giornalista, Giuseppina Tripodi, storica della Fondazione Rita Levi Montalcini e presidente della sezione Villafranca – Verona della Fidapa, Domenico Di Filippo, presidente Aero Club – Salerno, Rosanna Sanzone, avvocato e segretario comunale, Espedito De Marino, musicista e consigliere comunale, Maddalena Parmentola, sociologa e socia Fidapa, Carlo De la Ville sur Illon, psicologo e psicoterapeuta. Tutto sul palco del teatro sembrava equamente distribuito tra uomini e donne al fine di creare uno scenario d’incontro – scontro tra questi due mondi così diversi infatti le donne sedevano al lato destro del palco mentre gli uomini a quello sinistro costretti così ad un vero e proprio faccia a faccia. Tutti gli ospiti hanno partecipato con entusiasmo al dibattito che ha suscitato interesse anche tra il pubblico il quale ha ascoltato con attenzione le riflessioni di ciascuno non mancando di intervenire prontamente con domande e commenti. L’argomento del convegno è stato il <<rispetto>> (tema ufficiale 2007-09 della Fidapa) affrontato in ogni sua sfaccettatura ma soprattutto descritto e spiegato dal punto di vista femminile con un occhio di riguardo alla considerazione per la donna così com’è stata nel tempo fino ad oggi. Sotto l’abile direzione dei due presentatori, ciascun invitato ha espresso un’opinione a riguardo supportandola con la propria cultura ed esperienza e dando vita ad un dialogo abbastanza scorrevole fatto anche di momenti di disaccordo non solo tra le parti maschile e femminile ma anche tra i componenti della stessa parte. Le parole all’ordine del dibattito sono state principalmente <<misoginia>> (avversione nei confronti della donna), <<mobbing>> (insieme di comportamenti violenti quali abusi psicologici, emarginazione, umiliazione, maldicenze, ecc.) e <<quote rosa>> (rappresentanza femminile in politica) con assensi e dissensi da parte dei partecipanti. Intervento particolarmente interessante è stato quello di Maria Monsè che ha riferito: <<il rispetto è qualcosa che s’insegna e trasmette con l’esempio per cui è l’uomo ma anche la donna stessa che lo tramandano di generazione in generazione>>. Il concetto che è andato per la maggiore è stato sicuramente quello di <<pari opportunità>> e tutti sembravano essere d’accordo che purtroppo, ai nostri tempi, non sono ancora state raggiunte. Il convegno ha avuto anche due bei momenti musicali. Il primo, a metà serata che ha visto l’esibizione del cantante – chitarrista Nino Revoli che ha eseguito la sua ultima canzone i cui versi sono tratti da una poesia della stessa Lucia De Cristofaro. L’altro momento ha chiuso la serata ed ha dato opportunità proprio ad uno degli ospiti sul palco, il maestro Espedito De Marino, di esibirsi in un medley di musiche famose eseguite alla chitarra classica: sorpresa fattagli dall’organizzazione in occasione del suo compleanno (che ricorreva appunto ieri). Il convegno è stato sicuramente un’occasione propizia per celebrare la donna in un modo diverso, interessante e utile. Rossella Varone