Scafati: I CAMPIONI DEL BASKET PER IL MACHAKA PROJECT

Trame Africane al Final Four di Legadue
letto 1656 volte
corvoth-s[1].jpg
Anche quest’anno Trame Africane sarà presente alle Final Four di Legadue. Sempre più stretta ormai la collaborazione tra la onlus campana, costituita esclusivamente da volontari e il mondo del Basket. “Quando con poco si può fare tanto” questo è lo slogan di Trame Africane, un’associazione rara perchè capace di destinare il 100% di...

quanto raccolto ai progetti in cui è impegnata. Gli interventi di Trame Africane hanno come obiettivo quello di fornire alle persone coinvolte non solo assistenza ma soprattutto istruzione, educazione, formazione professionale, creazione di infrastrutture e di opportunità lavorative, in pratica tutto quanto necessario per garantire una reale possibilità di divenire nel tempo autosufficienti. Trame Africane opera in Congo e soprattutto, da ormai sei anni, in Kenya, dove continua a sviluppare il Machaka Project (www.trameafricane.org). Agli inizi si trattava di un intervento rivolto ad un solo villaggio, Machaka, poi nel tempo è cresciuto coinvolgendo anche gli abitanti di Kiirua. In pochi anni, grazie alle tante iniziative messe in campo, Trame Africane è diventata un vero punto di riferimento per tantissime famiglie africane. A sostegno della onlus Trame Africane tanti gli amici provenienti dal mondo del basket, che ben conoscono l’Associazione e ne condividono le finalità al punto da decidere di esserne testimonial, oltre che sostenitori. Un roaster con tanti campioni, tra i tanti ricordiamo Antonello Riva, Walter Magnifico, Enzo Esposito, Mason Rocca, Simone Flamini, Valerio Amoroso, "Lupo" Rossini, Cristiano Fazzi, Cristiano Masper, Cristiano Grappasonni, Mimmo Morena, Marco Sambugaro, Pino Corvo(in foto), Max Stanic, Giovanni Sabbia, Alejandro Muro, Andrea Cattani e Nello Laezza. Una squadra di campioni nel Basket ma soprattutto nella vita, una squadra che cresce e che si arricchisce continuamente di nuovi amici. “Tutti ragazzi fantastici a cui va il più sincero ringraziamento per la fiducia che hanno riposto in Trame Africane e per la loro enorme disponibilità e sensibilità.” dice Pasquale Coppola, presidente della onlus “ Un grazie speciale anche al Presidente Renzi per la Legadue, al presidente del Ferrara Basket Mascellani, ad Alessandro Crovetti e Tiziana Castellani che, così come Gaetano Papalia e Antonello Riva lo scorso anno a Rieti, ci hanno riservato un’accoglienza stupenda. E’ questa un’opportunità importante per far conoscere Trame Africanei a nuovi amici, soprattutto in questo momento che ci vede particolarmente impegnati in tanti progetti tra cui ricordiamo la costruzione dell’ospedale di Kiirua. Un obiettivo impegnativo, per rispondere in maniera concreta alla grave emergenza sanitaria che attanaglia questo pezzo d’Africa, ma che non ci fa paura. Con una squadra così, non si può che vincere.”