HAYDIN, MOZART E DEVIENNE DAL FLAUTO DI JOSEPHINE OLECH PER I CONCERTI DI AUTUNNO MUSICALE CON L'ORCHESTRA DA CAMERA DI CASERTA, KAMELIA MILADINOVA E FILIPPO GORINI

Maddaloni, Piedimonte Matese, Caserta Capua di Haydn, Mozart e Devienne, 16, 17, 18 novembre 2018
letto 298 volte
11.16.kamelia-miladinova-1.jpg

Continua la rassegna itinerante, giunta alla XXIV edizione, Autunno Musicale, alla scoperta di nuovi e suggestivi luoghi con i musicisti dell’Orchestra da Camera di Caserta, diretta dal Maestro Antonino Cascio

Si comincia venerdì 16 Novembre,alle ore 20.00, alMuseo Archeologico di Calatia a Maddaloni, ospiterà il concerto Musica da Camera di Josephine Olech al flauto e Kamelia Miladinova al pianoforte. Le due artiste eseguiranno brani di Claude Debussy, Charles - Maria Widor e Sergey Prokofiev.

La giovane flautista francese Josephine Olech, che già annoverapremi in importanti concorsi internazionali - terzo premio al Primavera di Praga nel 2015 e primo premio e premio del pubblico al Festival d’Automne des Jeunes Interprètes nel 2014 -  dal 2017 è primo flauto solista dell’Orchestra Filarmonica di Rotterdam e tornerà ad incantare il pubblico di Autunno Musicale Sabato 17 Novembre, alle ore19.30, nella Chiesa dell’Annunziata di Piedimonte Matese con l’Orchestra da Camera di Caserta, diretta dal Maestro Antonio Cascio. Il programma prevede Wolfgang Amadeus Mozart, François Devienne e Franz Joseph Haydn

Il concerto replicherà, Domenica 18 Novembre, alle ore11.30, nella esclusiva e suggestiva Cappella Palatina della Reggia di Caserta. 

Sempre domenica 18 Novembre, alle ore17.30, al Museo Campano di Capua, Filippo Gorini si esibirà in Pianofestival, con brani di Robert Schumann e Ludwig van Beethoven.

Vincitore di numerosi premi internazionali, tra cui due Premi del Pubblico al Concorso Telekom – Beethoven di Bonn del 2015, a soli ventidue anni Gorini è considerato uno dei più interessanti pianisti della sua generazione e il suo CD con le Variazioni Diabelli di Beethoven, registrato presso la Beethovenhaus di Bonn, ha riscosso apprezzamento dalla stampa internazionale. 

Info:

www.autunnomusicale.com - info@autunnomusicale.com  - tel. 0823 361801 / 339 170 29 06 

Ingresso ai concerti:

Concerti al Museo Campano di Capua – con biglietteria

Concerti alla Reggia di Caserta - ad invito con prenotazione sul sito www.autunnomusicale.com / prenota online

Tutti gli altri concerti - Ingresso libero fino a esaurimento posti 

Ufficio stampa

3200384851

3349990261

3202166484 

Programma, note e bio artisti diVenerdì 16 Novembre, alle ore 20.00, Maddaloni Museo Archeologico di Calatia - Musica da Camera, Josephine Olech flauto, Kamelia Miladinova pianoforte 

Claude Debussy (1862 – 1918)

Syrinx *

Prélude à l'après-midi d'un faune

(Versione per flauto e pianoforte)

Charles - Maria Widor (1844 – 1937)

Suite per flauto e pianoforte op.34

Sergey Prokofiev (1891 – 1953)

Sonata n.2 op.94 per flauto e pianoforte

*flauto solo 

Josephine Olech

Ha studiato con Sophie Cherrier e Vincent Lucas e si è diplomata al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi. Ha ottenuto premi in importanti concorsi internazionali: terzo premio al Primavera di Praga nel 2015 e primo premio e premio del pubblico al Festival d’Automne des Jeunes Interprètes nel 2014 -; dal 2017 è primo flauto solista dell’Orchestra Filarmonica di Rotterdam. Ha collaborato con varie orchestre tra cui la Royal Concertgebouw di Amsterdam, presso la quale ha frequentato l’Accademia di formazione orchestrale, la Gustav Mahler Jugendorchester, l’Orchestra Nazionale di Francia, l’Orchestra da Camera d’Ile de France ed ha suonato in formazioni da camera con Selim Mazari, Anaïs Gaudemard e Juliette Hurel; è membro del Quintetto a fiati Odyssée e dell’Alma Mahler Kammerorchestrer. 

Kamelia Miladinova

È nata in Bulgaria, ha studiato alla Scuola Nazionale di Musica e all'Accademia Nazionale di Musica di Sofia con Stella Dimitrova–Maystorova e presso il Conservatorio Reale de L'Aia con Geoffrey Douglas Madge dove ha conseguito il Master in pianoforte solista e camerista. Ha collaborato con vari musicisti tra cui Georg Kurtág, Herman Krebbers, Elly Ameling, Bart van Oort, Sir James Galway ed ha ricoperto il ruolo di pianista accompagnatore al Conservatorio Reale de L'Aia, il Grolloo Flute Session in Olanda e il Galway Flute Festival di Weggis in Svizzera. Annovera presenze anche in importanti festival di musica contemporanea. 

Programma, note e bio artisti Sabato 17 Novembre alle ore 19.30, Piedimonte Matese Chiesa dell’Annunziata - Orchestra da Camera di Caserta, Antonino Cascio direttore, Josephine Olech flauto 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)

Divertimento n.1 in re maggiore KV 136

François Devienne (1759 – 1803)

Concerto n.7 in mi minore per flauto e orchestra

Franz Joseph Haydn (1732 – 1809)

Sinfonia n.77 in si bemolle maggiore Hob. I/77 

Orchestra da Camera di Caserta

L’Orchestra da Camera di Caserta ha collaborato, tra gli altri, con Severino Gazzelloni, Pierre Pierlot, Gervase de Peyer, Maxence Larrieu, Jorg Demus, Lya De Barberiis, Mario Ancillotti, Edward H. Tarr, Peter Lukas Graf, Rodolfo Bonucci, Bruno Canino, Michele Campanella, Massimiliano Damerini, Cristiano Rossi, Andras Adorjan, Susan Milan, Claudia Antonelli, Alain Meunier, Paolo Bordoni, Rocco Filippini, Alexei Volodin, Herbert Schuch, Sir James Galway, Xavier de Maistre, Sergey Nakariakov. Ha proposto inediti di da Capua, Sacchini, Sarro, Jommelli, Anfossi e Viotti. Ha tenuto concerti in Italia ed all’estero - Festival Cantelli, Festival Paganini, Vienna, Salisburgo / Mozarteum, Bratislava / Filarmonica - e ha suscitato lusinghieri apprezzamenti: “…interpretazioni impeccabili filologicamente ...prive di quegli estremismi ... gabellati per aderenze all’originale…”,“…fantasia nella creazione timbrica e nell’interpretazione…”,“…l’evento musicale ha vissuto momenti di sincera tensione in una lettura sempre consapevole frutto di un lavoro minuziosamente costruito..””… una vita interpretativa di composta eleganza…”“….l’orchestra e il suo direttore hanno reso con fresca spontaneità le sinfonie di Rinaldo da Capua e Antonio Sacchini…”“…attento a restituire all’ascolto la sobria eleganza di una scrittura in delicato equilibrio fra Barocco e Stile Classico…”“….sinceramente convincente per pulizia, discrezione e musicalità…” Fondatore e direttore dell’Orchestra è Antonino Cascio:ha studiato pianoforte e composizione con Roberto Daina e  Antonio Ferdinandi, direzione con Nicola Samale e Massimo Pradella, Karl Osterreicher a Vienna e Lucacs Ervin all’Accademia Liszt di Budapest; ha diretto varie orchestre -  tra cui quelle del Teatro Nazionale e del Conservatorio di Praga, della Radio Televisione Rumena e la Zagreb Chamber Orchestra – nonché vari ensemble tra cui Prague Collegium e il Gustav Mahler Ensemble Wien; è docente al Conservatorio di Napoli è direttore artistico dell’Autunno Musicale di Caserta. 

Programma e noteDomenica 18 Novembre alle ore 11.30, Reggia di Caserta Cappella Palatina - Orchestra da Camera di Caserta, Antonino Cascio direttore, Josephine Olech flauto 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)

Divertimento n.1 in re maggiore KV 136

François Devienne (1759 – 1803)

Concerto n.7 in mi minore per flauto e orchestra

Franz Joseph Haydn (1732 – 1809)

Sinfonia n.77 in si bemolle maggiore Hob. I/77 

Programma, note e bio artisti Domenica 18 novembre 17.30, Capua Museo Campano – Pianofestival, Filippo Gorini pianoforte 

Robert Schumann (1810 - 1856)

Kreisleriana op.16

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)

Sonata n.29 in si bemolle maggiore op.106 / Hammerklavier 

Filippo Gorini

Ha studiato con Maria Grazia Bellocchio presso il Conservatorio Donizetti di Bergamo, laureandosi con lode e menzione, Pavel Gililov al Mozarteum di Salisburgo ed Alfred Brendel.

Vincitore, con voto unanime della Giuria, del Primo Premio e di due Premi del Pubblico al Concorso Telekom – Beethoven di Bonn del 2015, a soli ventidue anni Filippo Gorini è considerato uno dei più interessanti pianisti della sua generazione.  Tra gli altri premi vinti spiccano nel 2016 il Beethoven-Ring conferitogli dall’Associazione Cittadini per Beethoven di Bonn e quello del Festival Young Euro Classic di Berlino e, nel 2013, il primo premio al Concorso Neuhaus del Conservatorio di Mosca. Si è esibito in sale prestigiose - Konzerthaus di Berlino, Gewandhaus di Lipsia, Beethovenhalle di Bonn, Laeiszhalle ed Elbphilharmonie di Amburgo, Herkulessaal di Monaco, Flagey di Brussels, Società del Quartetto di Milano, Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Accademia Filarmonica Romana, nonché a Mosca, Londra, Varsavia e Pechino – e, da solista, ha suonato con l’Orchestra Sinfonica del Lichtenstein, la Filarmonica Slovacca e l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. Il suo CD con le Variazioni Diabelli di Beethoven, registrato presso la Beethovenhaus di Bonn e pubblicato nel 2017 dall’etichetta francese Alpha Classics, ha riscosso apprezzamento dalla stampa internazionale - Diapason d’Or, 5 stelle da The Guardian e da BBC Music Magazine, Supersonic Award Pizzicato -. Il suo repertorio spazia dal periodo barocco agli autori contemporanei quali Stockhausen, Boulez, Sciarrino, Adés e prossimamente debutterà alla Tonhalle di Zurigo, negli Stati Uniti, in Canada, in Australia con la Melbourne Symphony Orchestra e in Italia presso l’Unione Musicale di Torino, l’Orchestra Sinfonica Siciliana e l’Orchestra Verdi di Milano.