PARIGI, GLI AZZURRI DI ANCELOTTI SFIORANO L'IMPRESA. DELUSIONE PER IL PAREGGIO DI DI MARIA AL 93': 2-2

letto 507 volte
psg-napoli.jpg

Il Napoli di Ancelotti continua a stupire e per poco non gli riusciva l'impresa di vincere a Parigi.  Stasera ha dimostrato che l'impresa contro il Liverpool non è stata isolata. Un pareggio che ha "salvato" il Paris saint Germain da una cocente sconfitta e da una eliminazione quasi certa, purtroppo la prodezza di Di Maria, unica in tutta la partita, ha permesso ai francesi di pareggiare una partita che si stava avviando verso la sconfitta inesorabilmente. Prima l'autogol di Mario Rui e poi questa prodezza.

Insigne e Mertens hanno messo in luce tutte le carenze dei francesi. Ottimi in attacco e carenti in mezzo al campo e in difesa. Ancora una volta Ancelotti ci ha stupito: in attacco ha presentato il tandem Insigne-Mertens, con Callejon a supporto, quindi niente Milik, Al posto di Zielinsky ha presentato Fabian Ruiz. A centrocampo l'immenso Hamsik, un calciatore che ha disegnato il centrocampo napoletano. Passaggi precisi e sempre a mettere la palla al posto giusto.

Inizia la partita con Cavani a sfiorare due volte la rete con tiri sbilenchi. Non è stato il miglior Cavani per la verità. Forse soffre troppo la presenza di Neymar, a cui il Napoli ha concesso pochi spunti da campione. Anche Mbappè ha avuto una opportunità nel primo tempo, ma l'ha sprecata, poi Ospina ferma il diagonale mancino di Cavani. dopo queste fiammate parigine tocca al Napoli, con Mertens sfiorare la rete. Il belga viene pescato in area da Mario Rui e di punta infila Areola, ma il tiro spizziva la traversa. Sfortunato Mertens che ha fatto il massimo. Poco dopo è Callejon che impegna Areola, ma il tiro non è forte. 

Alla mezzora Callejon pesca Insigne in area, Lorenzinho evita l'intervento di Areola con un colpo sotto che supera lemme lemme il portiere infilandosi in porta: 0-1 per gli azzurri. Tripudio sugli spalti napoletani accorsi numerosi a Parigi. Ancora Insigne potrebbe raddoppiare al 35' ma stavolta il pallonetto va fuori. Per poco il detto "gol sbagliato, gol fatto", infatti, Neymar si sveglia e mette in condizione Mbappè (velocissimo) di battere in diagonale, ma Ospina c'è e para. Prima della fine del primo tempo è ancora Insigne, servito da Ruiz che con un tiro a giro stavolta mette fuori.

Nel secondo tempo Insigne si infortuna e deve uscire, al suo posto Zielinsky. Una grave perdita, non ci voleva, proprio nel momento che il Paris Saint Germain aumenta il ritmo per cercare di pareggiare. Tira ancora Neymar da fuori area e sul rimpallo Meunier di testa impegna seriamente Ospina che alza in calcio d'angolo.

Ospina poi deve arrendersi al 61', quando il tiro di Mbappè viene deviato in rete da Mario Rui. Sfortuna, pura sfortuna: 1-1. Il Napoli non ci sta e con Mertens tira due volte da fuori, ma la seconda volta è Areola che para. Al 77', Fabian Ruiz tira, ma il difensore si impappina e Mertens che era in agguato mette in rete sull'errore del difensore: 1-2. 

Doccia fredda per i francesi che già credevano di vincere. Ma i francesi non ci stanno e si buttano in attacco, ma Ospina fa il miracolo su una punizione di Neymar,. SUbito dopo il Napoli sfiora la rete di testa con Mertens e Milik poi. Milik era subentrato proprio a Mertens. IL terzo gol, sfiorato, purtroppo non arriva e nel recupero la beffa- Al 93' Di Maria inventa la prodezza e segna la rete del pari.

Il pari mette comunque il Napoli in una situazione di vantaggio nei confronti dei francesi, mentre il Liverpool vincendo contro la Stella rossa super gli azzurri in classifica.