NAPOLI-BOLOGNA 3-2, UN NAPOLI LENTO E COMPASSATO, ALLEGRO IN DIFESA, VINCE MA NON CONVINCE CONTRO IL MODESTO BOLOGNA

Un Napoli lento e compassato, senza Koulibaly e Insigne squalificati, e senza il metronomo del centrocampo Hamsik, infortunato, vince ma non convince grazie a Ciruzzo Mertens che segna il 3-2 contro un modesto Bologna, altro che migliore partita del Bologna quest'anno! Migliore perchè il Napoli ha giocato malissimo. Sinceramente non ci è piaciuto!
letto 146 volte
milik-gol.jpg
Si temeva il contraccolpo della sconfitta immeritata contro l'Inter, e così è stato. Un Napoli che, come sappiamo, aveva avuto due espulsioni, quella di Koulibaly per l'applauso all'arbitro, l'ineffabile Mazzoleni, e Insigne per lo schiaffo a Keita. Ma non si può regalare ad una qualsiasi squadra il trio di cui sopra. Speriamo almeno che vengano accolti i ricorsi contro le due giornate e che tornino in campo nella prima partita del 2019. Espulsioni che hanno avuto origine dal nervosismo dei due giocatori azzurri per i cori razzistici contro Koulibaly, senza che l'arbitro Mazzoleni prendesse provvedimenti, come richiesto dal Napoli. Provvedimenti che prevedevano la sospensione temporanea della partita. Alla fine l'unico che dovrebbe pagare per questi mancati provvedimenti, che l'UEFA stessa prevede, Mazzoleni se l'è cavata, mentre per il Napoli al danno si aggiunge la beffa de lrinvio a giudizio del Presidente De Laurentis, reo di aver fatto una dichiarazione proprio contro Mazzoleni, non nuovo a comportamenti del genere contro il Napoli.
 
Una cosa è certa, non è ammissibile che questi episodi di razzismo, checchè ne dica Salvini, avvengano in una città
 civilissima come Milano. E vengano addirittura sminuiti da certa stampa e da certe autorità calcistiche e non.

Ma veniamo alla partita! Abbiamo vinto contro il Bologna del pericolante Inzaghi, ma con tutta sincerità il Bologna ha avuto anche le sue occasioni per pareggiare la partita. Alla fine il 3-2 finale non ci inorgoglisce ma è buono solo per la classifica per tenere a distanza l'Inter. Il Bologna a sorpresa, con Palacio, mette in affanno la difesa azzurra e ha la prima occasione con Santander  che tira rasoterra e sfiora il palo senza che El Robero riesca ad intervenire. Al 15' Malcuit fa partire un cross basso. Mertens in area prova a calciare, si crea la mischia dopo il primo muro. Il rimpallo favorisce Milik, lì vicino, che come un falco si avventa sulla sfera e sigla l'1-0, proprio nel momento migliore del Bologna. 1-0 per gli azzurri. Il Napoli comincia a giocare e le azioni si susseguono. Al 25' Mertens ci prova: bella palla per l'attaccante olandese, che controlla e calcia col destro da fuori area, sul palo lontano: Skorupski e vola e con un colpo di reni devia sopra la traversa. Al 32' Ghoulam va alla battuta di un corner e pesca Milik in area: la sua incornata scheggia la parte alta della traversa e termina fuori.

Ma prima dell'intervallo Federico Santander pareggia al 37', a conclusione di una serie di azioni pericolose per la difesa azzurra. Sugli sviluppi di un calcio di punizione da posizione defilata la sfera viene scodellata sul primo palo. Spizzata di Palacio, che allunga la traiettoria. Al centro arriva Santander, che incorna alla perfezione e pareggia i conti. Da tener presente che gli azzurri avevano avuto delle occasioni, ma senza riuscire a concludere per poca cattiveria o incisività. E' 1 a 1. 

Nella ripresa l'attaccante polacco, su cross di Malcuit, raddoppia di testa al 6'. 2-1.  A questo punto il Napoli sembrava dovesse travolgere il Bologna, viste le numerose occasioni avute e mancate. Ma come sempre succede, sugli sviluppi di un calcio di punizione provocato da Malcuit il Bologna pareggia al 35' con un colpo di testa di Danilo che precedeva tutti i difensori azzurri e pareggiava con Meret che forse doveva uscire e non l'ha fatto. Sembrava chiusa sul pari la partita quando Ciruzzo Mertens, ricordandosi di avere dei colpi alla Maradona, dribblava un paio di difensori bolognesi e tirava da appena fuori area nell'angolino basso dove Skorupski non arrivava o forse era partito leggermente in ritardo. 3-2 per il Napoli. 

NAPOLI (4-4-2) - Meret 6; Malcuit 7, Raul Albiol 5, Maksimovic 5, Ghoulam 5,5 (68' Mario Rui 6); Callejon 5 (83' Ounas sv), Zielinski 5,5, Allan 6, Verdi 5,5; Mertens 7, Milik 8.

A DISPOSIZIONE: Ospina, Luperto, Hysaj, Rog, Diawara, Ruiz, Ounas, Younes.

ALLENATORE: Ancelotti 6,5

BOLOGNA (3-5-2) - Skorupski 5,5; Danilo 6,5, De Maio 5,5, Helander 5,5; Dijks 5,5, Pulgar 5,5, Svanberg 5,5 (71' Nagy 6), Poli 6,5 (79' Orsolini 6), Mattiello 5; Santander 7 (40' Falcinelli 5,5), Palacio 6,5.

A DISPOSIZIONE: Da Costa, González, Krejčí, Mbaye, Donsah, Destro, Okwonkwo, Džemaili, Calabresi.

ALLENATORE: Inzaghi 6

ARBITRO: Calvarese di Teramo 6

MARCATORI: 15' pt Milik (N), 37' pt Santander (B), 6' st Milik (N), 35' st Danilo (B), 43' st Mertens (N).

AMMONITI - Pulgar (B), Malcuit (N), Danilo (B

 

CLASSIFICA DI SERIE A

Juventus      53
Napoli          44
Inter            39
Lazio            32

Milan            31

Roma           30

Sampdoria    29
Atalanta        28
Torino           27
Fiorentina      26
Sassuolo       25
Parma           25
Cagliari         20
Genoa           20
Udinese         18
Spal              17 
Empoli           16
Bologna         13
Frosinone       10
Chievo            8 **

** - Tre punti di penalizzazione

        CLASSIFICA MARCATORI

  1. Cristiano Ronaldo, 14 gol - Juventus
  2. Krysztof Piatek, 13 gol - Genoa
  3. Fabio Quagliarella, 12 gol - Sampdoria
  4. Duvan Zapata, 10 gol - Atalanta
  5. Ciro Immobile, 10 gol - Lazio
  6. Arkadiusz Milik, 10 gol - Napoli
  7. Francesco Caputo, 9 gol - Empoli
  8. Mauro Icardi, 9 gol - Inter
  9. Mario Mandzukic, 8 gol - Juventus
  10. Dries Mertens, 8 gol - Napoli
  11. Lorenzo Insigne, 7 gol - Napoli
  12. Andrea Belotti, 7 gol - Torino
  13. Gonzalo Higuaìn, 7 gol
  14. Andrea Petagna, 7 gol - Spal
  15. Josip Ilicic, 6 gol - Atalanta
  16. Leonardo Pavoletti, 6 gol - Cagliari
  17. Marco Benassi, 6 gol - Fiorentina
  18. Gregoire Defrel, 6 gol - Sampdoria
  19. Rodrigo De Paul, 6 gol - Udinese
  20. Alejandro Gomez, 5 gol - Atalanta
  21. Federico Santander, 5 gol - Bologna
  22. Gervinho, 5 gol - Parma
  23. Roberto Inglese, 5 gol - Parma
  24. Stephan El Shaarawy, 5 gol - Roma
  25. Gianluca Caprari, 5 gol - Sampdoria
  26. Khouma Babacar, 5 gol - Sassuolo
  27. Gianluca Mancini, 4 gol - Atalanta
  28. Joao Pedro, 4 gol - Cagliari
  29. Sergio Pellissier, 4 gol - Chievo
  30. Mariusz Stepinski, 4 gol - Chievo
  31. Giovanni Simeone, 4 gol - Fiorentina
  32. Camillo Ciano, 4 gol - Frosinone
  33. Baldé Diao Keita, 4 gol - Inter
  34. Suso, 4 gol - Milan
  35. Kevin-Prince Boateng, 4 gol - Sassuolo
  36. Bryan Cristante, 4 gol - Roma
  37. Aleksandar Kolarov, 4 gol - Roma
  38. Hans Hateboer, 3 gol - Atalanta
  39. Emiliano Rigoni, 3 gol - Atalanta
  40. Federico Chiesa, 3 gol - Fiorentina
  41. Jordan Veretout, 3 gol - Fiorentina
  42. Christian Kouame, 3 gol - Genoa
  43. Ivan Perisic, 3 gol - Inter
  44. Lautaro Martinez, 3 gol - Inter
  45. Francesco Acerbi, 3 gol - Lazio
  46. Sergej Milinkovic-Savic, 3 gol - Lazio
  47. Marco Parolo, 3 gol - Lazio
  48. Joaquín Correa, 3 gol - Lazio
  49. Giacomo Bonaventura, 3 gol - Milan
  50. Patrick Cutrone, 3 gol - Milan
  51. Franck Kessié, 3 gol - Milan
  52. Fabian Ruiz, 3 gol - Napoli
  53. Piotr Zielinski, 3 gol - Napoli
  54. Federico Fazio, 3 gol - Roma
  55. Domenico Berardi, 3 gol - Sassuolo
  56. Gian Marco Ferrari, 3 gol - Sassuolo
  57. Mirco Antenucci, 3 gol - SPAL
  58. Jasmin Kurtic, 3 gol - SPAL
  59. Daniele Baselli, 3 gol - Torino
  60. Kevin Lasagna, 3 gol - Udinese
  61. Ignacio Pussetto, 3 gol - Udinese
  62. Riccardo Orsolini, 2 gol - Bologna
  63. Andrea Poli, 2 gol - Bologna
  64. Ibrahima Mbaye, 2 gol - Bologna
  65. Artur Ionita, 2 gol - Cagliari
  66. Diego Farias, 2 gol - Cagliari
  67. Valter Birsa, 2 gol - Chievo
  68. Antonino La Gumina, 2 gol - Empoli
  69. Rade Krunić, 2 gol - Empoli
  70. Matías Silvestre, 2 gol - Empoli
  71. Miha Zajc, 2 gol - Empoli
  72. Nikola Milenkovic, 2 gol - Fiorentina
  73. Kevin Mirallas, 2 gol - Fiorentina
  74. Daniel Ciofani, 2 gol - Frosinone
  75. Andrea Pinamonti, 2 gol - Frosinone
  76. Goran Pandev, 2 gol - Genoa
  77. Radja Nainggolan, 2 gol - Inter
  78. Matteo Politano, 2 gol - Inter
  79. Roberto Gagliardini, 2 gol - Inter
  80. Marcelo Brozovic, 2 gol - Inter
  81. Ivan Perisic, 3 gol - Inter
  82. Gaston Ramirez, 3 gol - Sampdoria
  83. Alfred Duncan, 3 gol - Sassuolo
  84. Rodrigo Bentancur, 2 gol - Juventus
  85. Federico Bernardeschi, 2 gol - Juventus
  86. Paulo Dybala, 2 gol, Juventus
  87. Blaise Matuidi, 2 gol - Juventus
  88. Senad Lulic, 2 gol - Lazio
  89. Alessio Romagnoli, 2 gol - Milan
  90. Adam Ounas, 2 go - Napoli
  91. Bruno Alves, 2 gol - Parma
  92. Edin Dzeko, 2 gol - Roma
  93. Alessandro Florenzi, 2 gol - Roma
  94. Javier Pastore, 2 gol - Roma
  95. Patrik Schick, 2 gol - Roma
  96. Riccardo Saponara, 2 gol - Sampdoria
  97. Federico Di Francesco, 2 gol - Sassuolo
  98. Alberto Paloschi, 2 gol - SPAL
  99. Iago Falque, 2 gol - Torino
  100. Soualiho Meïté, 2 gol - Torino