SASSUOLO-NAPOLI 1-1: IL NAPOLI B NON VA OLTRE IL PARI E IL MILAN SI PORTA A -6

letto 114 volte
insigne-600x416.jpg

Quando una partita si affronta con sufficienza e con una formazione imbottita di seconde linee, allora la vittoria la si vede col cannocchiale. Certo, le motivazioni per un turnover molto spinto c’erano tutte, ma una cosa abbiamo capito: quando non giocano i big, il Napoli perde la sua identità.

Ma cosa possiamo imputare ad Ancelotti? Niente o quasi niente. A giorni c’è il Salisburgo e, pur partendo dal 3-0 dell’andata, è una partita a forte rischio, quindi il turnover è giustificato. Come è giustificato il fatto di aver giocato con i due difensori che sostituiranno Koulibaly e Maksimovic, Chiriches e Luperto.

Un test questo di Sassuolo molto valido, anche se i due sostituti dovranno dimostrare molta attenzione. 

Poco importa che la Juve sia a +18, da parecchio abbiamo perso le speranze di raggiungerla, ma la prestazione del Napoli oggi ha dato luogo a molte perplessità. Sembrava una partita del giovedì, di allenamento. Il Sassuolo ha mostrato doti di cattiveria non comuni, molto diverse da quelle che mostra con la Juve. Sembrava che dovesse fare la partita della morte. Non capiamo tutta questa animosità. Ma noi siamo abituati e quindi, nonostante gli stimoli siano ormai ridotti al lumicino, abbiamo il dovere di difendere il secondo posto da un Milan che vince da 5 partite di seguito, mentre il Napoli sta perdendo punti.

Per fortuna ci ha pensato Insigne a rispondere al gol di Berardi. Un Insigne che se non avesse segnato avrebbe avuto qualche insufficienza in pagella, come tanti altri giocatori del Napoli. Si è sbloccato finalmente e speriamo che abbia dimenticato del tutto il rigore sbagliato contro la Juve. 

Il Napoli che scende in campo è un Napoli con un turnover molto spinto...Ancelotti  presenta Ospina, Chiriches, Verdi, Ounas, Ghoulam, Diawara, mentre in attacco la coppia di piccoletti Insigne, Mertens, contro i corazzieri della difesa del Sassuolo.

Nel primo tempo il Napoli contiene bene le folate degli avanti del Sassuolo e addirittura poteva andare in vantaggio quando sia Insigne che Verdi sprecano due belle occasioni.

Il tempo termina senza che il Sassuolo si sia reso pericoloso. Quello che si nota è che i neroverdi si sbracano quando giocano con la Juventus e vedono rosso quando giocano contro il Napoli. La squadra di De Zerbi gioca bene e addirittura nei primi 45’ ha avuto un possesso palla del 54% con il 46% del Napoli, cosa che si verifica raramente.

Il Sassuolo ha giocato a tutta velocità, quindi, si pensa che nel II tempo abbasserà il ritmo ed il Napoli uscirà fuori.

Ma il Napoli, si vede, ha il pensiero a Salisburgo. E quindi vediamo cosa succederà nel secondo tempo. Ancelotti cambia, Esce Chiriches entra Luperto. L’allenatore vuole testare anche il giovanotto che sarà titolare in coppa.

Nel momento in cui sembra che il Napoli riesca a contenere gli attacchi neroverde, ecco la rete di Berardi al 51'.  Doccia fredda per gli azzurri che provano a reagire. Al 58’

Koulybaly sbaglia di testa una bella occasione.

Al 65' fuori Verdi inesistente e dentro Milik.

Al 74' tiro di Diawara messo in angolo da Pegolo.

Al 75' esce Ounas entra Youness…è sempre un Napoli B.

Quando ormai sembra tutto finito ecco la zampata di Insigne all’86', che sfrutta un errore dell’ottimo Magnanelli e segna a giro pareggiando i conti: 1-1.

Il Napoli tenta anche di vincere e al 91’ tira Milik ma Pegolo para.

La partita praticamente finisce qui, sull’1-1. Purtroppo il Napoli non può giocare con tutti questi giocatori di seconda linea. E qualcuno ha reso poco o niente, vedi Verdi e Ounas molto fumoso.

Consideriamola come un buon allenamento soprattutto per i difensori Chiriches e Luperto che sostituiranno Koulibaly e Maksimovic, per il resto notte fonda.

IL TABELLINO
SASSUOLO-NAPOLI 1-1
SASSUOLO (3-4-3):
 Pegolo 7; Demiral 6, Ferrari 6, Peluso 6; Lirola 6,5, Magnanelli 6, Duncan 6 (46' st Locatelli sv), Rogerio 7; Berardi 6 (40' st Babacar sv), Djuricic 6 (31' st Bourabia 6), Boga 7.
A DISPOSIZIONE: Satalino; Lemos, Sernicola, Magnani, Adjapong, Sensi, Odgaard, Di Francesco, Matri.

ALLENATORE: De Zerbi 7

NAPOLI (4-4-2): Ospina 6, Malcuit 6, Koulibaly 6, Chiriches 6 (1'st Luperto 6), Ghoulam 5; Ounas 5 (21' st Younes 6), Allan 6, Diawara 6, Verdi 5 (21' st Milik 6); Insigne 6,5, Mertens 5.
A DISPOSIZIONE: Karnezis, D'Andrea, Maksimovic, Mario Rui, Hysaj, Zielinski, Fabian Ruiz, Callejon. ALLENATORE: Ancelotti 6
ARBITRO: Manganiello 6
MARCATORI: 
7' st Berardi (S), 41' st Insigne (N)
AMMONITI: 
Ferrari, Pegolo, Bourabia (S); Allan, Diawara (N)