PARMA-NAPOLI 0-2, BUONA LA PRIMA: MERTENS ED INSIGNE DECIDONO IL MATCH

letto 156 volte
mertens-hosimen-e-insigne-festeggiano.webp

Debutto di Osimhen che, entrando nel secondo tempo, non segna, ma ha un impatto devastante sulla partita. Per un’ora il Napoli non ha fatto un tiro in porta, nella restante mezzora ha segnato due gol, colpito un palo e creato occasioni da gol a ripetizione. La firma sul successo la mettono i soliti noti, Mertens e Insigne.

Napoli double face, primo tempo, pur dominando il Parma, non affonda mai i colpi e non entusiasma. Possesso palla (63%) e controllo della partita, ma nessuna occasione. Una palla insomma. Faceva rabbia vedere che controllava la partita ma non affondava i colpi. Merito anche di un Parma votato alla difesa. Nè Mertens nè Insigne avevano quei lampi che facevano decidere la partita. Lozano risultava il più incisivo del tridente. Solo un tiro altissimo di Ruiz. Poca roba insomma. Ma non è che il Parma abbia fatto molto sempre chiuso a riccio e mai capace di impensierire Ospina col suo attacco di armadi a due ante: Cornelius e Inglese.

Anche l’inizio del secondo tempo è stato simile a quello del primo tempo fino al 60’ quando è entrato Osimhen per Demme, la mossa vincente che trasforma il Napoli, dal 4-3-3 al 4-2-3-1. E così passano appena 3 minuti dall’ingresso del nigeriano per sbloccare il risultato.

Al 64′ cross di Lozano per Osimhen, Iacoponi lo anticipa ma la palla finisce nei pressi di Mertens che controlla e fredda Sepe con il destro. Ancora Mertens, il belga non finisce mai di stupire: gol numero 126 per lui. Il nigeriano Osimhen a tratti è imprendibile.

Al 68′ triangolazione tra Osimhen ed Insigne servito di tacco che calcia da fuori, colpendo il palo a Sepe battuto.

Al 70′ è ancora Osimhen protagonista, che appoggia per Di Lorenzo il cui tiro da buona posizione viene respinto da Sepe come può.

Al 71′ Cross di Hysaj e colpo di testa di Osimhen con la palla che sfiora il palo.

Al 77′ Contropiede letale di Lozano, dopo un errore di Iacoponi, El Chucky calcia, trovando la risposta di Sepe che respinge, ma c’è Insigne che infila sepe e fa 0-2.

All’80′ Destro ad incrociare di Osimhen con palla di poco a lato alla destra di Sepe.

All’81′ si sveglia il Parma: Colpo di testa del centravanti del Parma Cornelius, Ospina blocca sicuro e senza patemi.

All’85′ Ancora l’accoppiata Osimhen-Mertens: discesa sulla destra del nigeriano, cross per il belga che calcia da fuori ma Sepe fa buona guardia.

All’88′ Il nuovo entrato Politano prende palla sulla destra, si accentra e calcia: Sepe si distende ottimamente e respinge.

Buona la prima dunque. Il Napoli porta a casa tre punti d’oro e finalmente trova un Lozano, uno dei migliori in campo insieme ad Osimhen e all’immenso Koulibaly, una vera diga insieme a Manolas, professionista esemplare, per niente distratto dal mercato. Secondo noi non si può vendere meno di 100 milioni di euro. Bravo Gattuso che torna a casa con tre punti, ma sopratutto con un interrogativo: Far giocare il Napoli del primo tempo o quello del secondo tempo? Anche se la risposta del campo propenderebbe per quello del secondo tempo, noi diciamo che possono giocare entrambi i Napoli. Il Napoli del primo tempo ha logorato la difesa del Parma, permettendo a quello del secondo tempo di travolgerlo.

PARMA (4-3-1-2): Sepe 6,5; Darmian 6, Iacoponi 6, Alves 6,5, Pezzella 6; Grassi 6 (90′ Siligardi), Brugman 5 (69′ Dezi 6), Hernani 6; Kucka 5; Cornelius 5, Inglese 5 (69′ Karamoh 5).

ALLENATORE: Fabio Liverani 5

NAPOLI (4-3-3): Ospina 6; Di Lorenzo 6,5, Manolas 6,5, Koulibaly 7,5, Hysaj 6,5; Zielinski 6,5 (88′ Lobotka s-v-), Demme 6 (61′ Osimhen 8), Fabian Ruiz 6 (84′ Elmas s.v.); Lozano 7,5 (84′ Politano s.v.), Mertens 7 (88′ Petagna s-v-), Insigne 7.

ALLENATORE: Gennaro Gattuso 7

ARBITRO: Maurizio Mariani della sezione di Latina MARCATORI: 64′ Mertens, 77′ Insigne (N)

AMMONITI: Demme (N); Darmian, Bruno Alves, Pezzella, Kucka (P)