NAPOLI – ATALANTA 4-1, GLI AZZURRI DI GATTUSO TRAVOLGONO L’ATALANTA ASPIRANTE ALLO SCUDETTO

letto 170 volte
napoli-atalanta.jpg

Napoli – Atalanta, insieme al derby milanese, è la partita clou di questa giornata, ma soprattutto è la partita tra due squadre che per diverse motivazioni renderanno la partita effervescente. L'Atalanta, reduce da uno scoppiettante inizio di stagione che la vede già in vetta alla classifica, fa visita al Napoli, che vuole tornare a calcare il rettangolo verde dopo la pausa forzata per il match non disputato contro la Juventus, con il 3-0 a tavolino e il punto di penalizzazione che ancora gridano vendetta.

Si annuncia una partita dai notevoli spunti tecnico-tattici. La squadra di Gattuso è riuscita a mantenere la porta inviolata nei due incontri disputati, ed ha segnato 8 gol, da parte sua l’Atalanta ha dimostrato tutta la sua forza in attacco segnando 4 reti in ognuna delle tre partite. Viene a Napoli per fare il poker di vittorie, ma di fronte ha il Napoli che certamente non è squadra materasso ed infatti lo ha dimostrato travolgendo la squadra bergamasca con la stessa quaterna con cui l’Atalanta ha regolato le squadre delle prime tre giornate. 

L’Atalanta presenta in attacco il redivivo Josip Ilicic insieme a Zapata e Gomez. Una sorpresa anche a centrocampo, con il nuovo arrivato Depaoli a far tirare il fiato ad Hateboer. Rientra Toloi, che comporrà la difesa insieme a Palomino e Romero. 

Da parte sua Gattuso sopperisce alle assenze di Zielinsky e Insigne con Osimhen in attacco supportato dai trequartisti Politano, Mertens e Lozano. In mezzo al campo fa il suo esordio Bakaioko al fianco di Fabian Ruiz, in porta Ospina.

Nonostante le assenze di Zieliniski e Insigne, Gattuso conferma il modulo con i tre trequartisti (Politano, Mertens, Lozano) alle spalle di Osimhen. In mezzo al campo, spazio a Bakayoko al fianco di Fabian. Davanti a Ospina, confermata la difesa delle prime due partite. 

Per l’Atalanta, venuta a Napoli decisa a fare sua la partita, un inatteso stop che probabilmente la farà tornare con i piedi sulla terra, anche per le dimensioni del risultato che poteva essere più sostanzioso se la squadra di Gattuso non si fosse fermata, preferendo mantenere il risultato di 4-0.  Un primo tempo ad altissimo livello quello del Napoli che ha letteralmente fatto scomparire la squadra orobica.  

Con un primo tempo eccezionale il Napoli ha messo la partita al sicuro, centrando la terza vittoria su tre partite. La squadra di Gasperini, ha dato segni di ripresa solo nel secondo tempo, quando il Napoli ha deciso che il 4-0 potesse bastare. Su questo non siamo d’accordo, il Napoli doveva insistere per segnare ancora e lo poteva fare. Quindi, più che reazione dell’Atalanta, è stato il Napoli a tirare i remi in barca. 

LA PARTITA 

Al 4’prima occasione per il Napoli: ripartenza con Politano che crossa in area dove Lozano è pronto per la girata ma non preciso nella mira. 

Al 10’ Occasione per Osimhen che pescato da Lozano, converge e batte a rete. Sportiello.para senza difficoltà 

Al 13’ Ancora Osimhen, questa volta trovato da Mertens. Anche in questo caso, il tiro dell'attaccante nigeriano è debole e centrale. 

Al 22’ Lampo del Papu Gomez, che si destreggia al limite dell’area e tira di sinistro, ma la palla sfiora il palo. 

Al 23’ il Napoli va in vantaggio: E’ Di Lorenzo che crossa dalla destra nel cuore dell'area, Sportiello sfiora la sfera, mettendo fuori tempo Osimhen ma non Lozano. Il messicano, con un tocco sporco, mette la palla oltre la linea di porta.  Napoli.1 Atalanta 0. 

Al 26’ Cross insidioso di Politano sul quale Lozano colpisce di testa, mandando non lontano dal palo. L'Atalanta sta soffrendo gli spunti dei due esterni offensivi Lozano e Politano 

Al 27’ il raddoppio del Napoli: E’ ancora Lozano a segnare, pescato da. Mertens, che dal limite   dell'area mette la palla sul palo più lontano, non lasciando scampo a Sportiello. 

Al  30’ Napoli scatenato va sul 3-0: Politano dalla sua zona preferita, esplode un sinistro che trafigge Sportiello. Napoli. 3 Atalanta 0. Atalanta? Non pervenuta.. 

Al 33’ tiro di destro di Osimhen dall'interno dell'area. Sportiello si rifugia in corner. Il Napoli è su tutte le palle 

Al 38’ Fallo su Osimhn, ammonito Toloi 

Al 40’Altro tentativo di Osimhen, che costringe ancora alla parata a terra Sportiello.

Al 41’ Cross di Zapata da sinistra. Non ci arrivano nè Ilicic nè Depaoli, ma la palla giunge ugualmente a Toloi, il cui destro potente è parato da Ospina. 

C’è solo il Napoli! E meno male che l’Atalanta era la squadra più in forma del campionato. Infatti al 42’ arriva il quarto gol del Napoli. Finalmente Osimhen! Ospina dalla sua area serve Osimhen, favorito da un liscio di Romero, che da fuori area tira di destro e stavolta infila per la quarta volta Sportiello. Napoli 4 Atalanta 0. 

Finisce il primo tempo con un minuto di recupero. 

Il Napoli del primo tempo è stato impressionante strapazzando l’Atalanta che non è esistita proprio . Ottimo l'asse Politano-Lozano che ha mandato in tilt i meccanismi di una difesa fragile e non protetta dal resto della squadra. 

Nella ripresa si prevede una reazione dell’Atalanta, ma se il Napoli non si distrarrà non ci saranno problemi. 

Secondo tempo 

Al 50’ Reazione dell’Atalanta: Iličić controlla il pallone al limite dell'area e serve l'accorrente De Roon, il cui tiro termina a lato non di molto. 

Al 54’ Cross basso di Mojica, deviato e bloccato da Ospina. 

Al  62’ tiro improvviso di Mertens che costringe Consigli a un tuffo spettacolare per evitare il quinto gol. 

Al 68’ l’Atalanta segna il gol della bandiera. Break di Romero, che riconquista un pallone sulla trequarti, va via in dribbling e serve il neo-entrato Lammers, molto freddo davanti a Ospina, segna.. 

E il risultato del gioco di rinuncia del Napoli. Se avesse ancora attaccato, avrebbe segnato almeno altri due gol. Nel finire Sportiello, all’89’, nega la terza rete a Lozano, che possiamo dire che è stato il migliore in campo. 

Finisce la partita con l’Atalanta che, impreparata, non sa dove mettere i 4 palloni ricevuti in regalo dal Napoli. Con questa partita scompaiono per sempre le tracce della squadra di Sarri e inizia l'era della squadra di Gattuso. Vai Ringhio!

FORMAZIONI UFFICIALI -

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina 6,5, Di Lorenzo 7,5, Manolas 7, Koulibaly 7,5, Hysaj 7, Fabian 7 (82° Demme s.v.), Bakayoko 7,5 (75° Malcuit s.v.), Lozano 8, Mertens 7 (75° Lobotka s.v.), Politano 7 (60° Ghoulam 6), Osimhen 7,5 (82° Petagna s.v.).

A DISPOSIZIONE: Meret, Contini, Malcuit, Demme, Ghoulam, Mario Rui, Maksimovic, Rrahmani, Lobotka, Petagna, Llorente.

ALLENATORE: Gattuso. 8

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello 5, Palomino 4,5 (46° Djimsiti 5), Romero 5, Toloi 5, De Paoli 4,5, De Roon 5, Pasalic 5, Gosens 4,5 (81° Muriel s.v.), Gomez 5 (55° Lammers 6), Ilicic 5 (63° Malinovskiy 5) Zapata 5(46° Mojica 5).

A DISPOSIZIONE: Radunovic, Rossi, Sutalo, Lammers, Muriel, Freuler, Malinovskiy, Djimsiti, Hateboer, Mojica, Miranchuk.

ALLENATORE: Gasperini. 4

MARCATORI: 23° Lozano - 27° Lozano - 31° Politano - 43° Osimhen - 69° Lammers 

AMMONITI: 37° Toloi - 79° Lozano - 81° Djimsiti

RECUPERO: pt 1 - st 4

ARBITRO: Di Bello. 6