L’ARIA DI CENTO SI CONFERMA SALUTARE, LA GIVOVA SCAFATI BASKET RITORNA AL SUCCESSO

letto 94 volte
2-thomas-a-canestro-contro-benacquista-latina-3902-.jpg

Così come era già accaduto il mese scorso in occasione delle Final Eight di SuperCoppa Centenario 2020, la Givova Scafati trae giovamento dall’aria di Cento (Fe) e resta così imbattuta sul parquet del PalaBenedetto, aggiudicandosi per 64-74 anche la sfida di campionato contro i padroni di casa della Tramec, valevole per la nona giornata del girone rosso del campionato di serie A2.

Con un Thomas superlativo, capace di uscire dal campo con una straordinaria doppia – doppia (31 punti e 10 rimbalzi) e di minimizzare la perdurante assenza dell’infortunato Cucci (in panchina solo per onore di firma), la società dell’Agro ha dovuto faticare non poco per piegare la resistenza dei padroni di casa, che pure hanno dovuto scontare la pesante assenza dell’infortunato Sherrod (ex di turno) ed ai quali non è bastato un ottimo primo quarto ed i 41 punti della coppia Petrovic - Cotton per riuscire ad aggiudicarsi la posta in palio.

Alla fine, ha avuto la meglio la squadra più esperta e più costante in difesa nell’arco dell’intera sfida. I due punti conquistati consentono agli uomini di patron Longobardi di conservare la testa della classifica del raggruppamento, a braccetto con Ge. Vi. Napoli ed Unieuro Forlì, anche se quest’ultima (ancora imbattuta) ha una partita in meno. Termina così, con un bilancio più che positivo, il 2020 della Givova Scafati.

LA PARTITA
Avvio spumeggiante di Cento, con Petrovic in gran forma, in grado di elargire assist e canestri che valgono il 5-2 al 1’. Ci pensano poi i due stranieri di Scafati (Thomas e Jackson) a firmare il break di 0-8 che ribalta il risultato (5-10 al 2’). Petrovic e Moreno sono però i protagonisti del parziale di 11-2 che ribalta il punteggio nuovamente (16-12 al 5’). Rapidi capovolgimenti di fronte e ritmi intensi rendono divertente e spettacolare l’incontro, che però vede i locali (bene l’ex Ranuzzi) assoluti padroni del campo (25-14 al 8’). La difesa a zona biancorossa mette in difficoltà l’attacco scafatese, che al termine della prima frazione non riesce ad andare oltre il 27-18.

Con il giovane Sabatino in cabina di regia e a francobollare Moreno, la Givova in versione tutta italiana, con Benvenuti e Rossato sugli scudi, gioca di squadra, in maniera ordinata e lucida, e piazza un break di 0-9 che annulla il divario (27-27 al al 14’). Di qui innanzi, con le difese assolute protagoniste, la sfida scorre via equilibrata e combattuta, con toni agonistici elevati (30-31 al 18’). Il buon lavoro difensivo, unitamente alla ritrovata vena realizzativa di Thomas, permette poi alla Givova Scafati di riprendere in mano le redini dell’incontro e di raggiungere l’intervallo in vantaggio 33-37.

Il buon lavoro sotto le plance di Benvenuti e Thomas su ambedue i fronti del gioco fa pesare sensibilmente l’assenza di Sharrod tra le fila ferraresi e consente ai viaggianti di allungare sull’avversario, con un parziale di 2-7, che vale il 35-44 al 23’. Ci pensa il solito Petrovic a sobbarcarsi i propri compagni sulle spalle (40-44 al 24’), ma è un fuoco di paglia, perché
l’inerzia del match è dalla parte degli ospiti che, grazie al buon lavoro difensivo e alla precisione al tiro di Thomas, raggiungono la doppia cifra di vantaggio (43-54 al 28’). E’ un buon momento per i campani, che chiudono la terza frazione avanti 47-58.

Schierandosi in difesa a zona e mettendo in campo tanta grinta ed energia, la Tramec (bene Berti e Cotton) prova a riaprire la contesa (58-63 al 35’). Ma con il rientro in campo di Thomas, la Givova (che al 37’ perde Sergio per raggiunto limite di falli) tiene testa all’avversario e non gli consente di assottigliare ulteriormente il divario, nonostante tutti gli strenui e incessanti tentativi (64-70 al 39’). Nelle ultime azioni, infine, Scafati è brava gestire i possessi al limite dei 24’’, aggiudicandosi così la sfida e i due punti in palio, con il risultato finale di 64-74.

LE DICHIARAZIONI
Coach Alessandro Finelli: «A Cento mancava il centro titolare Sherrod, circostanza che ha agevolato senza dubbio il nostro compito. Nonostante ciò, abbiamo incontrato una squadra che ha giocato una buona pallacanestro, che già contro Napoli, senza entrambi gli statunitensi, se l’era giocata alla pari. Il lavoro di Mecacci ha messo in luce una squadra dotata di un buon impianto di gioco, realizzato da giocatori pericolosi e ben amalgamati, tra i quali oggi si è esaltato Petrovic, autore di una gara di gran spessore. Abbiamo avuto uno sbandamento in avvio di gara, durante il quale non siamo riusciti a tenere l’uno contro uno e a spendere i falli giusti, proprio come era già accaduto a Forlì, subendo addirittura 27 punti in soli 10’. Da quel momento innanzi abbiamo però ripreso a difendere forte, concedendo poco all’avversario e tenendolo praticamente sempre sotto, come dimostrano i 47 punti subiti nei successivi tre quarti. Abbiamo attaccato con una discreta lucidità anche la loro difesa a zona, andando dentro l’area con una certa continuità. Chiudiamo così il 2020 con una bella vittoria in trasferta, in cui abbiamo dovuto fare ancora una volta a meno di Cucci, che speriamo di poter disporre nel 2021, così da ritrovare gli automatismi che ci avevano permesso di fare bene in avvio di stagione, dare respiro al settore lunghi e riportare Sergio nel suo ruolo naturale. Di oggi rimane impresso senza dubbio il tabellino di Thomas, ma mi piace sottolineare anche la prova di Jackson, la difesa di Musso su Cotton e la prestazione di Sabatino, che cresce di settimana in settimana, autore di una gara solida in regia, che si è unita a quella esperta di Marino nei momenti importanti. Chiudiamo così il 2020 con ottimismo e buone sensazioni, concentrati per il derby contro Napoli, che inaugurerà il 2021».

I TABELLINI

TRAMEC CENTO – GIVOVA SCAFATI 64-74

TRAMEC CENTO: Saladini, Fallucca 3, Rayner n. e., Roncarati n. e., Ranuzzi 10, Berti 5, Leonzio, Petrovic 21, Gasparin 2, Moreno 3, Cotton 20.

Allenatore: Mecacci Matteo.

Assistenti Allenatori: Cotti Andrea e Curati Filippo.

GIVOVA SCAFATI: Musso 5, Jackson 11, Marino 2, Festinese n. e., Thomas 31, Sabatino, Rossato 11, Sergio 6, Benvenuti 8, Cucci n. e..

Allenatore: Finelli Alessandro.

Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.

ARBITRI: Boscolo Nale Enrico di Chioggia (Ve), Saraceni Alessandro di Zola Predosa (Bo), Maschietto Chiara di Treviso.

NOTE: Parziali: 27-18; 6-19; 14-21; 17-16. Falli: Cento 20; Scafati 18. Usciti per cinque falli: Sergio. Tiri dal campo: Cento 22/56 (39%); Scafati 29/59 (49%). Tiri da due: Cento 14/30 (47%); Scafati 23/36 (64%). Tiri da tre: Cento 8/26 (31%); Scafati 6/23 (26%). Tiri liberi: Cento 12/14 (86%); Scafati 10/15 (67%). Rimbalzi: Cento 32 (6 off.; 26 dif.); Scafati 37 (8 off.; 29 dif.). Assist: Cento 18; Scafati 12. Palle perse: Cento 12; Scafati 11. Palle recuperate: Cento 4; Scafati 6. Stoppate: Cento 1; Scafati 2.