"PODISTICA INTERNAZIONALE SAN LORENZO", MARTEDI' 21 SETTEMBRE LA PRESENTAZIONE DELLA 59a EDIZIONE

Il Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa) ospiterà martedì 21 settembre 2021, alle ore 10.00, la conferenza stampa di presentazione della 59ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”, in programma domenica 26 settembre a Cava de’ Tirreni. Sarà l’occasione per ricordare Marco Cascone e quattro Soci Onorari del Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”
letto 76 volte
1-podistica2019-moseti-hitimana3.jpg

Martedì 21 settembre 2021, alle ore 10.00, presso l’Aula Consiliare “Sabato Martelli Castaldi” del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa), si terrà la conferenza stampa di presentazione della 59ª edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo” - Trofeo Armando Di Mauro, in programma domenica 26 settembre 2021 a Cava de’ Tirreni con partenza ed arrivo nella frazione San Lorenzo.

Dopo lo stop forzato causa Covid-19 dello scorso anno, ritorna la storica manifestazione podistica metelliana, che anche stavolta vedrà ai nastri di partenza numerosi atleti di spessore internazionale. Al termine dell’atteso programma agonistico si svolgerà la “ricca” cerimonia di premiazione, nel corso della quale sarà consegnato il riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno”.

Tutti i dettagli della 59ª “Podistica Internazionale San Lorenzo” ed il nome dello “Sportivo cavese dell’anno” saranno rivelati nel corso della conferenza stampa, alla quale interverranno:
- Vincenzo Servalli, Sindaco di Cava de’ Tirreni;
- Lorena Iuliano, Assessore comunale all’Istruzione;
- Pasquale Scarlino, Consigliere regionale del CSI e Fiduciario CONI per Cava de’ Tirreni;
- Giovanni Scarlino, Presidente del Centro Sportivo Italiano di Cava de’ Tirreni;
- Antonio Del Pomo, Presidente del Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”.

Sarà anche l’occasione per ricordare - con una breve, ma sentita cerimonia - la “voce” dell’atletica campana, Marco Cascone, ed i Soci Onorari del Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”, Gerardo Canora, Carla Dinelli D’Amato, Anna Maria Marino e Maria Mattiello Sarno.