NAPOLI – CAGLIARI 2 – 0, VITTORIA STRAMERITATA SUL CAGLIARI E IL RISULTATO E’ BUGIARDO. NAPOLI PRIMO CON DUE PUNTI DI VANTAGGIO SUL MILAN

letto 232 volte
napoli-cagliari-esultanza-osimhen-2.jpg

Il Napoli contro il Cagliari vuole vincere ancora per continuare a sognare, e lo vuole fare contro quell’allenatore Walter Mazzarri, che ha lasciato un segno nel Napoli che tanto bene fece con lui.

Alla ricerca della sesta vittoria anche per superare di nuovo il Milan di Pioli che intanto ha vinto nell’anticipo e lo ha superato di un punto. Sarà la partita di Osimhen, che davvero non sta deludendo in questo avvio di stagione. Osimhen vorrà fare il suo primo gol al San Paolo quest’anno. L’attaccante nigeriano in stagione ha messo a parte 4 presenze in campionato, per 275 minuti di gioco e pure tre gol.

Arriva quindi un Cagliari derelitto che non ha ancora vinto ed è a soli 2 punti in classifica. Lotterà quindi col coltello fra i denti e sicuramente sarà un osso duro perchè hanno assolutamente bisogno di non perdere, ma il Napoli di Spalletti deve vincere perché deve puntare allo scudetto. Lo stesso Spalletti lo ha detto in conferenza stampa.

L’unico dubbio è chi far giocare tra Lozano e Politano. Noi crediamo che essendo all’inizio del campionato è inutile fare troppi cambi. Per turnover c’è tempo. Il motto deve essere squadra che vince non si tocca. Pare che Politano abbia vinto il ballottaggio con Lozano. Confermati tutta la squadra di Genova. In Europa League sarà fatto un turnover più sostanzioso. Per adesso bisogna concentrarsi sul Cagliari. 

Nel Napoli mancherà ancora Lobotka, Demme e Meret. 

Da parte sua Mazzarri farà di tutto per fare lo sgambetto al Napoli, anche per risollevarsi dalla brutta posizione in classifica. Il giocatore più in evidenza nel Cagliari è Nahitan Nandez, uno dei giocatori più bravi della società sarda. 

Ai sardi mancherà l’ex del Napoli Marko Rog e pure Damir Ceter.

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO

Il Napoli prende subito il comando delle operazioni contro un Cagliari arroccato in difesa.

Al 6' Ripartenza veloce dei sardi guidata da Joao Pedro. Il brasiliano serve Deiola che, a sua volta, sposta il pallone a sinistra per Lykogiannis. Cross del laterale greco ribattuto dalla difesa partenopea.

Al 9' Calcio d'angolo battuto verso il cuore dell'area da Politano col mancino. Anticipato d'un soffio Koulibaly che aveva trovato il tempo per staccare di testa.

All’11' Il Napoli passa con Osimhen. Ottima palla in profondità di Anguissa per l'inserimento a destra di Zielinski. Il fantasista polacco mette dentro un assist perfetto sul primo palo per Osimhen, più veloce a ribattere in rete col destro. Cragno battuto e Napoli in vantaggio. NAPOLI 1 CAGLIARI 0.

Al 14' Il Napoli è costantemente in pressing offensivo, non lascia spazi alla ripartenza del Cagliari. Gli uomini di Spalletti stanno dominando in tranquillità il possesso del pallone.

Al 18' Calcio d'angolo per i sardi sul secondo palo. Spunta Caceres col destro che, complice una deviazione, non trova la porta per questione di centimetri.

Al 21' Il Napoli continua ad attaccare sulla fascia destra difensiva del Cagliari, dove Zappa è costantemente in difficoltà contro Insigne e Mario Rui.

Al 24' Lancio dalle retrovie a cercare Osimhen in contropiede. L'attaccante nigeriano punta la difesa rossoblu e scarica un destro terrificante da fuori area: palla fuori di poco.

Al 27' Il Napoli esce bene con il palleggio dalla pressione del Cagliari. Fabian Ruiz parte palla al piede e prova a calciare col sinistro: palla fuori.

Al 29'Calcio di punizione battuta col mancino tagliato da parte di Politano: svetta di testa Osimhen, ma sfiora soltanto.

Al 31' Fabian Ruiz fa viaggiare sulla corsia sinistra Mario Rui. Cross di prima intenzione del portoghese verso l'area di rigore: anticipo della difesa cagliaritana sul solito Osimhen.

Al 34' Cagliari che non riesce ad uscire dalla propria metà campo. La pressione degli azzurri è davvero asfissiante per gli uomini di Mazzarri.

Al 36' Campanile in area di rigore del Cagliari su cui si avventa il solito Osimhen. Sponda dell'attaccante partenopeo per Politano che calcia col sinistro: para in due tempi Cragno

Al 39' Si ripropone in avanti la squadra di Mazzarri. Lancio in profondità per Joao Pedro, che si appoggia all'indietro per Lykogiannis. Cross del laterale rossoblu sul secondo palo per Nandez, anticipato in maniera provvidenziale da Mario Rui.

Al 42' Momento positivo del Cagliari in questo finale di primo tempo. Soffre sulla catena di destra il Napoli, a causa della continua spinta di Lykogiannis.

Al 44' Calcio d'angolo ad uscire di Insigne verso il centro dell'area di rigore. Respinge la difesa del Cagliari, ma fuori area è ben appostato Zielinski: destro al volo, alto sopra la traversa. 

Finisce il tempo col Napoli in attacco che cerca la seconda rete. 

CRONACA DEL SECONDO TEMPO 

Parte subito a razzo il Napoli che preme la difesa cagliaritana che con affanno riesce a salvare la propria rete. 

Al 49' Insigne si addormenta su un pallone velenoso sulla trequarti, lanciando la ripartenza del Cagliari. Lykogiannis sulla sinistra, però, al posto di crossare prova una conclusione velleitaria col sinistro: palla fuori

Al 51’Bello scambio sulla trequarti offensiva del Napoli. Mario Rui si libera al limite dell'area, ma apre sulla sinistra per Insigne: destro del capitano partenopeo deviato in angolo.

Al 53’ Incredibile azione di Osimhen palla al piede. Dalla propria trequarti, dopo aver superato Godin in velocità, arriva fino al limite dell'area di rigore e prova la conclusione col destro: Cragno risponde presente.

Al 56' Osimhen, in azione solitaria, supera nell'uno contro uno Godin che, sulla sterzata del centravanti nigeriano, lo stende in area di rigore. Decisione ineccepibile di Piccinini. Esecuzione perfetta del capitano del Napoli. Destro a mezz'altezza, solo sfiorato da Cragno, che si insacca a mezzaltezza. NAPOLI 2 CAGLIARI 0.

Al 59' cartellino giallo per Walukiewicz.
Al 60’Calcio di punizione battuto da Insigne: destro a giro, facile preda di Cragno.

62' Verticalizzazione dalle retrovie di Walukiewicz per l'inserimento in area di rigore di Deiola. Colpo di testa del centrocampista rossoblu che non impensierisce Ospina..

Al 64’ Mario Rui trova sulla verticale Anguissa che, dopo un paio di finte, torna dal portoghese. L'esterno azzurro tocca per Insigne che mette in mezzo per l'accorrente Zielinski: destro fuori di pochissimo.

66' cartellino giallo ad Osimhen

68' esce Walukiewicz, entra Ceppitelli, esce Deiola, entra Keita.

Al 69' Sostituzione esce Zieliński entra Elmas, esce Politano ed entra Lozano

Al 70’ Prova la percussione in area di rigore Insigne, fermato dalla difesa del Cagliari. Pallone che rimane a disposizione di Anguissa che calcia forte col destro: palla fuori di pochissimo.

Al 73'Insigne prova ad illuminare la manovra azzurra con un'invenzione sulla destra per l'inserimento di Di Lorenzo. L'esterno partenopeo, però, non riesce a controllare il pallone in area di rigore.

Al 76’ Ammonizione per Elmas

Al 77' esce Insigne, entra Ounas, esce Osimhen, entra Petagna

All’80' Elmas d'esterno trova Lozano sulla corsia mancina. Il messicano va via in velocità e mette in mezzo per Petagna in area di rigore: anticipo di Godin in scivolata.

All’84' Si accende improvvisamente Lozano che, accentrandosi da sinistra, parte palla al piede e conclude col destro dal limite dell'area: destro centrale da ottima posizione.

All’85’ Sostituzione Charalampos Lykogiannis Gastón Rodrigo Pereiro López, poi esce Kevin Strootman entra Alberto Grassi

All’87' Prova l'azione personale Elmas che, dopo un paio di finte, prova l'ingresso in area di rigore. Recupero provvidenziale di Zappa in calcio d'angolo.

All’88' esce Fabian Ruiz, entra Demme.

Al 90' Ounas, dopo aver vinto un rimpallo, parte palla al piede col sinistro e serve dentro l'area di rigore Petagna. Conclusione mancina del centravanti azzurro murata da Cragno.

Dopo 3’ minuti di recupero la partita finisce sul risultato di 2-0 per il Napoli. 

Sesta partita utile per il Napoli e sesta vittoria. Il Napoli balza di nuovo al primo posto con due punti di vantaggio sul Milan. E’ stata una partita abbastanza facile per il Napoli che ha dominato in lungo e in largo i cagliaritani di Mazzarri. E’ basta una rete di Osimhen e un rigore di Insigne procurato dallo stesso nigeriano. Dovremmo essere contenti per questa sesta vittoria consecutiva, ma gli azzurri avrebbero potuto segnare molto di più se non avessero giocato con faciloneria nell’ultima mezzora. Nessun tiro da lontano e quando si poteva tirare passavano la palla al compagno. Insomma nel secondo tempo non ci sono piaciuti. Forse non hanno voluto infierire sui sardi per non fare torto a Mazzarri, chissà.

Resta il fatto che il Napoli è di nuovo primo e le avversarie si stanno auto eliminando fra loro, vedi la sconfitta della Roma per opera della Lazio, vedi la sconfitta dell’Inter. E’ proprio l’anno giusto!!

LE FORMAZIONI

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina 6; Di Lorenzo 6, Rrahmani 6, Koulibaly 6,5, Mario Rui 6,5; Anguissa 7, Fabian Ruiz 6,5 (88′ Demme s.v.); Politano  6(69′ Lozano 6), Zielinski 6,5 (69′ Elmas 6), Insigne 7 (76′ Ounas 6); Osimhen 7,5 (76′ Petagna 6).

ALLENATORE: Spalletti.8

A DISPOSIZIONEMeret, Marfella, Malcuit, Demme, Juan Jesus, Elmas, Lozano, Mertens, Ounas, Petagna, Manolas, Zanoli. 

CAGLIARI (3-5-1-1): Cragno 6; Caceres 5,5, Godin 5, Walukiewicz 5,5 (68′ Ceppitelli 6); Zappa 5,5, Marin 5, Strootman 5 (85′ Grassi s.v.), Deiola 5 (68′ Keita Balde 5,5), Lykogiannis 5,5 (85′ Pereiro s.v.); Nandez 5,5; Joao Pedro 5,5.ALLENATORE: Mazzarri 5

A DISPOSIZIONEAresti, Radunovic, Keita Baldé, Bellanova, Altare, Pereiro, Oliva, Ceppitelli, Grassi, Pavoletti, Carboni.

AMMONITI: Walukiewicz (C), Osimhen (N), Elmas (N)

MARCATORI: 11′ Osimhen, 57′ Insigne 

ARBITRO: Piccinini di Forlì. 6
GUARDALINEE: Vivenzi e M. Rossi.
QUARTO UOMO: Di Martino.
VAR: Massa.
AVAR: Di Iorio.

CLASSIFICA

Napoli 18
Milan 16
Inter 14
Fiorentina 12
Roma 12
Atalanta 11
Lazio 11
Empoli 9
Juventus 8
Bologna 8
Udinese 7
Sassuolo 7
Torino 7
Sampdoria 5
Genoa 5
Verona 5
Spezia 4
Venezia 3
Cagliari 2
Salernitana 1