NAPOLI-ROMA 1-1, GLI AZZURRI BEFFATI NEL FINALE, MA IL PARI E’ GIUSTO. ALTRA OCCASIONE PERSA. ADDIO SPERANZE DI SCUDETTO, ADESSO MANTENIAMOCI LA CHAMPIONS

letto 219 volte
gol-insigne-20220418-yeslife.it-.jpg

Quante occasioni perse dagli azzurri, e con questa con la Roma, non si contano più. Svanisce al 91’ minuto il sogno di agganciare le milanesi. Vantaggio sacrosanto di Insigne al 10’ e pareggio (meritato) della Roma al 91’. 

Bisognava reagire alla sconfitta casalinga (la quinta in casa) subita contro la Fiorentina. Bisognava buttarsi alle spalle i rimpianti e cercare di vincere contro la Roma di Mourinho. Una partita difficile ma non impossibile. Però bisognava sfatare la sequenza negativa delle partite casalinghe. Perdere 5 partite in casa sulle 6 sconfitte totali, non era normale. C’era qualcosa che non andava, e speravamo che Spalletti avesse finalmente capito cosa c’era che non andava al “Maradona”.

Le motivazioni del Napoli erano quelle di inseguire il sogno scudetto, quelle della Roma di Mourinho erano quelle di cercare la vittoria per allontanarsi dalla Lazio, concorrente per l'Europa League e, magari, raggiungere la Juve ed agguantare il quarto posto.

Spalletti ritrovava stabilità e forza a centrocampo con Anguissa, per la Roma tornava Pellegrini dopo aver scontato la squalifica che l'aveva visto assente contro la Salernitana.

Anguissa ritornava arruolabile e infatti ha giocato al posto di Zielinski. Recuperati Malcuit e Ounas, out invece Di Lorenzo e Petagna. 

Mourinho invece ritrovava un giocatore fondamentale come Pellegrini dopo la squalifica. I giallorossi tornano in campo con gli stessi undici che hanno trionfato contro il Bodo in Conference League.

La partita d'andata all'Olimpico finì 0-0, un pareggio con nessun gol per entrambe le squadre.

Sono ben 149 precedenti tra Napoli e Roma, con i giallorossi in leggero vantaggio:

  • 46 vittorie Napoli
  • 51 pareggi 
  • 52 vittorie Roma

In casa il Napoli ha fatto 29 punti (9 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte). Fuori casa la Roma ha totalizzato 23 punti (7 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte).
Il Napoli nelle ultime 3 partite ha affrontato l'Udinese, l'Atalanta e la Fiorentina ottenendo 6 punti grazie a 2 vittorie, 0 pareggi e 1 sconfitta.
La Roma nelle ultime 3 partite ha affrontato la Lazio, la Sampdoria e la Salernitana ottenendo 9 punti grazie a 3 vittorie, 0 pareggi e 0 sconfitte.
Il Napoli ha incontrato nell'ultima partita la Fiorentina perdendo 2-3 mentre La Roma ha incontrato la Salernitana vincendo 2-1.
Il migliore marcatore della squadra allenata da Luciano Spalletti è Victor Osimhen con 12 gol mentre il migliore marcatore della squadra allenata da José Mourinho è Tammy Abraham con 15 gol.

Arbitro di Napoli - Roma sarà Marco Di Bello coadiuvato da Filippo Meli e Filippo Valeriani. Al VAR invece ci sarà Aleandro Di Paolo.

CRONACA DEL PRIMO TEMPO

Al 3' Zalewski a terra, gioco fermo per qualche istante.

Al 4' Zaniolo scatta sulla destra, Koulibaly lo contiene. 

Fasi di studio in avvio, le due squadre si affrontano sulla mediana. 

Al 7' Lozano cade in area sulla pressione e spinta di Ibanez, Per noi è calcio di rigore, ma Di Bello fa proseguire. Proteste degli azzurri, si attende il check del VAR che richiama Di Bello al VAR per rivedere le immagini. E finalmente Di Bello dopo aver rivisto le immagini assegna il penalty agli azzurri: fallo di Ibanez su Lozano. Sul dischetto va Insigne e con un tiro molto angolato spiazza Rui Patricio. NAPOLI-ROMA 1-0. 

Al 13' Zalewski cerca spazio sulla sinistra, Zanoli concede il primo angolo della gara.

Al 15' Giro palla dei giallorossi, pressing alto degli azzurri.

Al 16' Osimhen centra basso per Lozano, anticipato da Mancini.

Al 17' Ammonito Cristante, pestone a Lobotka.

Al 19' Lozano crossa basso dal fondo, Mancini libera l'area.

Al 20' Insigne serve la sovrapposizione di Mario Rui, zampata di Osimhen respinta da Smalling, Rui Patricio si fa trovare pronto sul destro di Lozano.

Al 21' Ripartenza di Zaniolo che, raddoppiato, perde il tempo per la conclusione.

Al 23' Traversone di Cristante, Mario Rui allontana di testa.

Al 24' Anguissa allarga il gioco per Lozano, fermato in angolo da Ibanez.

Al 26' Lozano avanza centralmente, destro murato da Ibanez.

Al 28' Azione prolungata dei giallorossi che non trovano spazio per tirare.

Al 30' Fraseggio dei giallorossi, gli azzurri mantengono alta la pressione.

Al 31' Pellegrini per Abraham, controllo sbagliato al limite dell'area.

Al 33' Lozano dialoga con Insigne, Ibanez si rifugia in angolo.

Al 34' Rinvio lungo per Zaniolo, Lobotka è in vantaggio.

Al 35' Osimhen si defila sulla destra, guadagnando angolo.

Al 37' Ammonito Koulibaly, irruente su Zalewski.

Al 39' Punizione di Pellegrini, Osimhen spizza di testa all'indietro, la traversa salva Meret.

Al 40' Da corner, colpo di testa di Cristante, alto.

Al 42' I giallorossi faticano ad arrivare al tiro, retroguardia azzurra sempre attenta. 

Tre minuti di recupero assegnati da Di Bello 

46’ Zalewski si accentra dalla sinistra, rasoterra fiacco, facile preda di Meret.

47’ Karsdorp arriva sul fondo, Abraham è in ritardo a centro area.

48’ Problemi alla caviglia per Zalewski, gioco momentaneamente fermo. 

FINE PRIMO TEMPO. Napoli-Roma 1-0, decide Insigne dal dischetto.

Un primo tempo appannaggio del Napoli, tranne che nella parte finale del tempo. Molto combattuta con poche reali occasioni da rete. Nessun pericolo per Meret nei primi 38’. La Roma non ha mai tirato. Poi la partita è stata sbloccata dal rigore di Insigne che Di Bello non vede e solo il richiamo del VAR lo porta ad esaminare con attenzione l’azione e a dare il rigore che era solare. Sul finale i giallorossi colpiscono una traversa su punizione, tiro di Pellegrini deviato da Osimhen sulla traversa.

Spalletti deve evitare cali di ritmo e concentrazione; Mourinho ha bisogno di alzare il livello di qualità in fase di rifinitura.

CRONACA DEL SECONDO TEMPO 

Cristante rimane negli spogliatoi, spazio a Mkhitaryan. 

Al 47' Filtrante di Lozano per Osimhen, destro smorzato in angolo da Mancini.

Al 49' Anguissa sfonda in area dalla destra, Mancini attento su Osimhen.

Al 50' Cross teso di Mkhitaryan, Karsdorp in scivolata non ci arriva.

Al 52' Ammonito Zanoli, intervento rude su Sergio Oliveira.

Al 54' Scintille tra Karsdorp e Insigne, Di Bello riporta la calma.

Al 55' Problemi muscolari per Lobotka, gioco fermo.

Al 57' Lobotka non ce la fa a continuare, entra Zielinski.

Al 58' Lancio per Pellegrini, partito in posizione di fuorigioco.

Al 60' Insigne centra dalla sinistra, il suo cross taglia tutta l'area senza trovare deviazioni.

Al 61' Karsdorp calibra dalla destra, Abraham si divora il pareggio davanti a Meret, schiacciando malamente di testa.

Al 62' Lozano crolla in area sulla pressione di Ibanez, poi reagisce a Zalewski, si accende una rissa. L’arbitro ammonisce Lozano per comportamento scorretto

Al 64' Ammonito Insigne per proteste.

Al 65' Punizione di Insigne, Rui Patricio agguanta in presa alta.

Al 66' Punizione di Pellegrini, Mancini di testa non inquadra la porta, fuori di poco.

Al 66' Sponda di Abraham per Pellegrini, intervento decisivo di Mario Rui.

Al 68' Entra Demme e prende il posto di Fabian Ruiz, poi Lozano lascia il campo a favore di Elmas.

Al 69' Zielinski si libera ai 20 metri, sinistro a lato, non di molto.

Al 71' Tentativo da fuori di Elmas, centrale, Rui Patricio si accartoccia sulla sfera

Al 71' Ammonito Zaniolo per proteste.

Al 73' Sergio Oliveira a terra, gioco interrotto.

Al 74' Elmas tocca dietro per Zielinski, rasoterra centrale, Rui Patricio senza problemi.

Al 75' Sergio Oliveira esce zoppicando, entra Veretout, poi Mourinho si gioca la carta El Shaarawy, fuori Zalewski.

Al 76' Subito El Shaarawy in verticale per Zaniolo che anticipa Meret, il portiere lo travolge, Di Bello lascia correre.

Al 78' L’arbitro espelle Fuzato per proteste dalla panchina.

All’80' Zaniolo centra dalla sinistra, Koulibaly è ben posizionato.

All’80' Ripartenza di Osimhen che scatta dalla propria metà campo, entra in area e spara sull'esterno della rete.

All’81' Zaniolo arriva sul fondo, Rrahmani si rifugia in angolo

All’82' Spalletti si copre: entra l'ex Juan Jesus ed esce Insigne. Entra anche Mertens al posto di Osimhen

All’ 84' Mourinho fa entrare Perez per Mancini.

All’85' Problemi anche per Zaniolo, gioco fermo. Zaniolo non ce la fa ed è costretto ad uscire, entra Afena-Gyan.

All’88' El Shaarawy nel corridoio per Afena-Gyan, chiusura puntuale di Koulibaly. 

Finisce il tempo regolamentare, l’arbitro assegna ben 8’ di recupero. Sinceramente ci sembrano troppi 

Al 91' Cross di Pellegrini, velo di Afena-Gyan, Abraham prolunga intelligentemente per El Shaarawy che piazza il destro nell'angolo basso, Meret è battuto..NAPOLI-ROMA 1-1

Al 92' Perez spreca una ripartenza, rifinitura sbagliata per El Shaarawy.

Al 93' Forcing dei giallorossi, azzurri in difficoltà.

Al 94' El Shaarawy in area per Perez, troppo profondo, Meret fa sua la sfera.

Al 96' Perez la butta in area, Rrahmani allontana in anticipo su Abraham

Al 97' Punizione di Veretout, colpo di testa debole di Pellegrini, Meret blocca. 

Al 99' L’arbitro fischia la fine

Alla fine tra Spalletti e Mourinho la vince quest’ultimo perchè indovina i cambi, El Shaarawy pareggia in pieno recupero il rigore in avvio di Insigne. Un risultato giusto, dopo una gara combattuta, più tesa che spettacolare, un punto che serve poco ad entrambe le squadre. Proteste dei giallorossi per un contatto in area tra Zaniolo e Meret. Infortuni per Lobotka, Sergio Oliveira e Zaniolo.

Una beffa enorme per il Napoli di Luciano Spalletti, che viene fermato per 1-1 al Maradona dalla Roma proprio nel finale. E dire che il Napoli aveva iniziato alla grande, andando in vantaggio dopo poco più di 10 minuti grazie al rigore di Lorenzo Insigne.

I giallorossi però spingono per tutta la partita e proprio nel finale trovano il gol del pareggio grazie a El Shaarawy: E’ il minuto 91esimo: palla dentro dalla destra, Felix fa, tacco di Abraham a liberare sulla sinistra proprio per El Shaarawy, che chiude sul primo palo e batte Meret.

Beffa enorme per il Napoli, che con questo pareggio e la vittoria di ieri del Milan vede ora i rossoneri a quattro punti e l’Inter a due.

Con questa brusca frenata il Napoli rischia di dire addio ai sogni Scudetto, ma certamente gli azzurri tenteranno il tutto per tutto fino alla fine del campionato.

TABELLINO

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini (39' st Perez), Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante (1' st Mkhitaryan), Oliveira (30' st Veretout), Zalewski (30' st El Shaarawy); Pellegrini; Zaniolo (41' st Afena-Gyan), Abraham.A disp.: Fuzato, Kumbulla, Spinazzola, Maitland-Niles, Vina, Bove, Shomurodov. Allenatore: Mourinho.

ARBITRO: Di Bello.

MARCATORI: 11' pt Insigne (N, su rig.), 46' st El Shaarawy (R)

NOTE: Espulso al 33' st Fuzato (R), dalla panchina per proteste. Ammoniti: Koulibaly, Zanoli, Lozano (N); Cristante, Zaniolo (R). Recupero: 3' pt,