Pompei: UN NUOVO ALBERGO A 4 STELLE

Il “Pompei Resort” è una occasione di sviluppo e occupazione per la città di Pompei
letto 2633 volte
pompeiresort.jpg
Con la chiusura dell’albergo del Rosario in pieno centro cittadino, era venuto a mancare a Pompei l’unica struttura capace di accogliere un turismo medio-alto. Ieri sera invece è stato inaugurato il “Pompei Resort”, una struttura a 4 stelle che riempie in parte il vuoto lasciato dalla chiusura dell’albergo del Rosario. L’albergo, ubicato in un posto ottimale, nelle vicinanze del casello...

autostradale di Scafati, renderà il soggiorno a Pompei piacevole e suggestivo. Esso servirà, sia il turista archeologico che a quello religioso, offrendo anche una sala congressi. Dalle prime proposte messo in campo, è però trascorso molto tempo prima che si procedesse con la realizzazione del resort. Il problema, allora, fu l’opposizione cieca dei piccoli albergatori pompeiani, che vedevano in questo mega complesso un motivo di perdita di guadagni, mentre un complesso alberghiero come questo che è stato costruito, e come quello di cui si paventava la realizzazione, fungono invece da traino per il turista medio-basso. Un congresso accoglie qualche migliaio di congressisti. Di questi, una buona parte, preferisce andare nel grande albergo, un’altra parte si sparpaglia nelle strutture alberghiere di medio livello. Ma per fare certe cose ci vuole coraggio e lungimiranza. Il coraggio e la lungimiranza che hanno avuto gli imprenditori Gaetano Donnarumma e Luigi Varnelli, rilevando una struttura sotto sequestro per anni. La storia di questa struttura è nota a tutti. Fu realizzata anni addietro su un terreno dove doveva essere realizzato un viadotto già finanziato e progettato, ma mai costruito. Il viadotto avrebbe alleggerito il traffico pesante che dall’autostrada si dirigeva verso via Nolana. Invece al suo posto sorse la struttura in questione. Denunce e cause penali, poi, coinvolsero un imprenditore locale e amministratori comunali dell'epoca. La struttura fu sequestrata e, finalmente, quando tutto l’iter processuale si concluse, questi coraggiosi imprenditori, Donnarumma e Varnelli, rilevarono dal Tribunale la struttura in rovina. Oggi, grazie anche all’amministrazione del sindaco di Pompei Claudio D’Alessio e all’appoggio del Vescovo di Pompei, Mons. Carlo Liberati, è nato un Polo alberghiero che aumenterà l’offerta posti letto di Pompei. Spesso in passato la cittadina è stata mortificata dai turisti i quali passavano solo per Pompei, visitavano gli Scavi e il Santuario e si dirigevano in costiera, dove trovavano un’accoglienza di certo superiore agli alberghetti pompeiani. Il Resort, progettato chiavi in mano dall’equipe dello studio tecnico ARCHINOVA, ha studiato soluzioni moderne e avveniristiche su un corpo di fabbrica che già esisteva, quindi, in parte vincolati come soluzioni. Alla fine il risultato è stato ottimo. Ieri sera, con la presenza del Sindaco, avv.Claudio D’Alessio, e del Vescovo, che ha benedetto la nuova struttura, si è dato inizio ad una nuova era fatta di congressi, conferenze, convegni, presentazioni, meeting culturali e professionali. Erano circa 2000 persone all’inaugurazione. Fuochi d’artificio, un ricco buffet e musiche hanno allietato la serata. Prisco Cutino