NAPOLI – FIORENTINA 4-1. IL NAPOLI DI SARRI NON MOLLA. RECORD DI PUNTI E 2 RETI DI MERTENS

TRAVOLTA LA FIORENTINA IL NAPOLI RESTA AD 1 PUNTO DALLA ROMA E A 2 DALLA JUVENTUS CHE GIOCA DOMANI

La Roma aveva giocato nel pomeriggio vincendo 5-3 su un Chievo mai remissivo, forte in attacco ma debolissimo in difesa, e si portava a +4 sul Napoli, che poi giocava con la Fiorentina in serata vincendo 4-1 e il distacco rimaneva sempre a -1 dalla Roma. Il Chievo aveva illuso i napoletani portandosi due volte in vantaggio, peccato. 4-1 è il risultato della partita del Napoli, quindi il secondo posto si deciderà all’ultima giornata.

Peccato per Mertens, se Sarri non lo toglieva a quasi un quarto d’ora dalla fine, facendo giocare un volenteroso Pavoletti, avrebbe potuto segnare la terza rete e portarsi il pallone a casa, ma anche diventare capocannoniere insieme a Dzeko. Ma il Maestro decideva così e Mertens diceva “Perché?”, ma la polemica finiva lì.

Il Napoli partiva col solito pressing, in particolare nell’area della Fiorentina, impedendo la costruzione del gioco e le ripartenze dei giocatori della Fiorentina: l’unica squadra che può contrastare il Napoli sul possesso palla.

Comincia, quindi, bene il Napoli e trovano la rete all’8’ con Koulibaly, che, su corner del Napoli, e sulla respinta di Tatarusanu mette in rete sbloccando la partita. 1-0 per gli azzurri. I 50.000 del San Paolo in tripudio. Subito dopo Mertens si invola verso la porta viola e solo davanti al portiere viola poteva fare quello che voleva e segnare, ma sceglieva di dribblare anche il portiere e poi metteva fuori. Peccato, sarebbe stato il colpo del K.O. Ancora Mertens, a metà partita, tirava a giro colpendo il palo. Veramente sfortunato il belga.

La Fiorentina capisce che deve fare qualcosa e al 30’ Ilicic tira di sinistro da fuori area, ma Reina non si fa sorprendere e respinge. Il Napoli capisce che non può rilassarsi e riprende a correre e a pressare chiudendo la Fiorentina in area. Una occasione per Hamsik che spara su Tatarusanu, poi Insigne ci prova a giro ma la palla è fuori. Ancora Insigne, ma stavolta non sbaglia e al 36’ mette in rete siglando il 2-0. Il tempo finisce così con la Fiorentina stordita dai giocatori azzurri.

Nel secondo tempo la Fiorentina dà l’impressione di voler rimontare, ma le sue verticalizzazioni non sono fruttuose. Ma è Insigne che subito dopo sfiora la rete con un tiro che esce di poco. Entrano Babacar e Tello, diventando così super offensiva. Ma come sempre succede arriva il 3-0 con chi? Ma con Mertens, perdinci, che, al 12’ del secondo tempo, approfitta di un errore del portiere viola e segna. Sono 26 le reti: due più del Pipita e due meno di Dzeko, capo cannoniere.

I viola reagiscono punti nell’orgoglio e arriva così la rete viola al 15’ con un tiro da poco fuori area di Ilicic. 3-1.

I viola si riversano nell’area azzurra nel tentativo di accorciare ancora le distanze e riaprire la partita. E sfiora anche il 3-2 con Bernardeschi ma il suo tiro è fuori. Al 19’ il centravanti belga raddoppia e dopo aver fatto un tunnel a Gonzalo Rodriguez, appoggia su Insigne che tira, ma Tatarusanu respinge, ma sulla sua respinta c’è il folletto belga Che segna così il 4-1, chiudendo definitivamente la partita. Si porta così a +3 sul Pipita e a -1 da Dzeko.

La Fiorentina non ci sta e sia Tello che Bernardeschi tirano, ma Reina dice no. Ancora Fiorentina e Vecino, ex sogno estivo del Napoli, spreca incredibilmente di testa e in seguito ancora Reina stoppa Babacar lanciato a rete. Entra Diawara per Jorginho e Rog per Hamsik, poco dopo anche Pavoletti per Mertens, ma non succede più niente, anzi, Callejon cerca di segnare come a Torino, ma, la prima volta per egoismo si fa tamponare, la seconda per eccessivo altruismo passa a Rog che viene murato. La partita finisce  sul 4-1. Il Napoli terzo ad un punto dalla Roma si giocherà il secondo posto nell’ultima partita, mentre i viola perdono, forse, anche la possibilità di partecipare all’Europa League.


NAPOLI (4-3-3): Reina 7; Hysaj 6,5, Albiol 7, Koulibaly 7,5, Ghoulam 6,5; Zielinski 7, Jorginho 6,5 (68' Diawara 6), Hamsik 6,5 (66' Rog 6); Callejon 6,5, Mertens 8 (78' Pavoletti 6), Insigne 7,5.

PANCHINA: Rafael, Maggio, Chiriches, Giaccherini, Strinic, Milik.

ALLENATORE: Sarri 7

FIORENTINA (4-2-3-1): Tatarusanu 5,5; Tomovic 5, De Maio 5, Rodriguez 5, Olivera 5,5 (53' Tello 6); Badelj 6, Vecino 6; Bernardeschi 6, Cristoforo 5 (53' Babacar 6), Ilicic 6,5; Kalinic 5,5 (80' Saponara 6).

PANCHINA: Sportiello, Salcedo, Milić, Chiesa.

ALLENATORE: Sousa 6

MARCATORI: All’8’ Koulibaly (N), al 36’ Insigne (N), al 57’ Mertens (N), al 60’ Ilicic (F), al 64’ Mertens

AMMONITI: Albiol (N), Koulibaly (N)“

CLASSIFICA SERIE A

Juventus    85                       Udinese    44

Roma        84                       Cagliari    44

Napoli        83                       Chievo     43

Lazio        70                        Sassuolo  43

Atalanta    66                        Bologna   41

Milan        60                        Genoa     33

Fiorentina  59                        Empoli     32

Inter         56                        Crotone   31

Torino       50                        Palermo  23

Sampdoria 47                         Pescara  14

ANGRI (SA), CONVEGNO IL GIOCO NON E' MAI UN GIOGO

IMMIGRAZIONE: FASANO A MINNITI, SALERNO CAPITALE DEGLI SBARCHI E DEI DISAGI

ROTONDI: "AUGURI A BASSETTI, COMMUOVE LA SUA CITAZIONE DI LA PIRA"

BOSCOTRECASE (NA), LA VI EDIZIONE DEL FESTIVAL DEI TALENTI NASCOSTI. DAL 9 ALL'11 GIUGNO IN PIAZZA MUNICIPIO

DIREZIONE PD, VALIANTE: "RENZI DECLINI LA SUA IDEA DI MEZZOGIORNO"

ROTONDI: "INCIUCI' CHI NE SCRIVE NON CONOSCE SILVIO"

“#WEB COMMUNICATION: WEB RADIO E WEB MAGAZINE: "IL VALORE DELLA COMUNICAZIONE OGGI”

Mezzostampa WebTv

+ Slide
- Slide
  • Parla con Noi - Puntata 0

  • Gomorroide il film-conferenza stampa al cinema Metropolitan

  • IL LIBRO: 28 GIORNI - STORIE DI MADRI di Francesca Cutino

  • DIARIO DI UNA FOOD WRITER...a cura di Francesca Cutino

  • Donne nel Sarno. Recupero della Panda Gialla

  • Calendario Mezzostampa 2013

  • 'Reality' di Garrone - I protagonisti al Modernissimo

  • MARCIA PER IL MAURO SCARLATO - 12 GIUGNO 2012

  • notte bianca a scafati.MP4

  • Con Mezzostampa ed Enrico Oro alla Notte Bianca di Scafati tutto può accadere....avi