PESTE SUINA NEL PARCO NAZIONALE DEL CILENTO, VALLO DI DIANO E ALBURNI

IANNONE (FDI): “SITUAZIONE ALL’ATTENZIONE DEL GOVERNO MA ANCHE REGIONE SI ASSUMA RESPONSABILITÀ DEGLI ABBATTIMENTI”
letto 86 volte
13-antonio-iannone-1.jpg

Raccogliendo le preoccupazioni provenienti dal territorio per i casi di peste suina nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ho interloquito con il Governo per sollecitare attenzione. La nostra situazione è ben conosciuta e monitorata dal Governo nazionale che è già a lavoro per un provvedimento ad hoc sulla problematica. È intenzione del Governo attribuire precise ed efficaci ulteriori funzioni al Commissario Nazionale nominato e reperire adeguate risorse per combattere il fenomeno. Nei prossimi giorni saranno convocate, dal competente Ministero, le Regioni che dovranno assumersi la responsabilità di attuare specifici piani di contenimento e abbattimento individuando le azioni che andranno ad operare per diminuire drasticamente la popolazione dei cinghiali il cui numero, ormai fuori controllo, è la principale causa del diffondersi della malattia. Ringrazio il Sottosegretario all’Agricoltura e alla sovranità alimentare, Senatore Patrizio La Pietra, per la disponibilità con la quale mi ha dato pronta udienza e per l’impegno a seguire le vicende riguardanti il nostro Parco”. Lo dichiara il Senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, Parlamentare del collegio della provincia di Salerno.