SCAFATI, GRANDE ENTUSIASMO PER LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DELLA PROFESSORESSA/SCRITTRICE ANNA D'AURIA

letto 314 volte
1-dauria1.jpg

In occasione della Giornata Mondiale della Giustizia Sociale che si celebra il 20 febbraio, il liceo Renato Caccioppoli di Scafati ha ospitato con entusiasmo la Professoressa Anna D’Auria, autrice del romanzo ‘’Mala Jin. Tulipani nel cemento’’, presentato e premiato dagli studenti a Sanremo Writers e insignito di vari premi, in ultimo il premio ‘’Letteratura’’ dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli.

Dopo i saluti del Dirigente Scolastico, il professore D’Alessandro, la professoressa Irene Coppola ha coordinato l’incontro con l’autrice, che ha risposto alle molteplici curiosità degli studenti liceali, che hanno mostrato grande interesse verso il suo libro.

L’incontro è stato un’occasione di riflessione e di sensibilizzazione sulle responsabilità sociali, nello specifico sulla tutela dei diritti e delle libertà dei soggetti più indifesi, i minori e le donne.

Per evidenziare l’apertura della scuola al territorio, hanno partecipato le presidenti delle associazioni ‘’Lions Terme’’, Rosa De Nicola, ‘’Fidapa bpw’’ di C/mare di Stabia, Anna Esposito,  ‘’Achille Basile. Le Ali della Lettura’’, Carmen Matarazzo, impegnate in una continua attività di promozione della lettura e della cultura dell’accoglienza e dell’empatia, nonché l’avv. Libera Cesino, pres dell’Ass. ‘’Libera dalla violenza’’.


ANNA D'AURIA è una professoressa di Latino e Greco presso il liceo classico ''Plinio Seniore'' di Castellammare di Stabia. Fervida lettrice di romanzi a sfondo psicologico, nonché autrice di testi poetici e narrativi: ''La carezza dell'Èidolon del mare'' (settembre 2020); "Skià. Il volto di un'ombra sul cuore'' (dicembre 2020) (Skià. Il volto di un’ombra sul cuore : D’Auria, Anna: Amazon.it: Libri ), '''Mala Jin. Tulipani nel cemento'' (novembre 2021), edito da Albatros il Filo con prefazione dell'avv. Libera Cesino, pres. Ass. ''Libera dalla violenza'' e ''La rosa bianca di Izmir'' edito da Guida Editori (luglio 2022). Ha pubblicato anche una silloge poetica dal titolo "Anthea. I fiori della vita'' (settembre 2021) (Amazon.it: Anthea. I fiori della vita - D’Auria, Anna - Libri ). La sua passione per la scrittura è nata, in primis, dal bisogno di comunicare e di condividere la sua emotività che è una forma di introspezione interiore, ma anche di terapia dell'anima.
La sua produzione letteraria è contraddistinta da una particolare sensibilità verso gli ultimi, gli inermi, che non hanno voce per essere ascoltati, con il chiaro intento di scuotere le coscienze, di sensibilizzare i lettori su questioni sociali rilevanti. Il focus di Anna D'Auria si concentra su storie di riscatto e di resilienza considerate la vera chiave del cambiamento, come dichiarò recentemente all'emittente Cusano Tv, rilasciando un accorato appello per la pace e la tutela delle minoranze etniche.