NAPOLI-FROSINONE IL GIORNO DOPO: PARTITA INDECOROSA CON MOLTI ERRORI E CON OSIMHEN VERO COLPEVOLE NON MERET

letto 188 volte
1-174632766-8ac69bbd-2d3a-43aa-85fd-1093f78e563b.jpg
Una partita, quella col Frosinone, giocata malissimo e con errori da principianti. Una difesa ballerina e con tutta sincerità odio questi passaggi all'indietro, al portiere...a volte si mettono in situazioni critiche proprio perchè fanno questo tipo di gioco. Comunque è un'annata storta, e checchè ne dicano tanti, il primo colpevole è Spalletti, poi seguono ADL, Giuntoli, calciatori, etc...
 
Comunque il colpevole non è Meret, preso ormai di mira dai tifosi, anche per le critiche di qualche giornalista di una radio locale. Meret ha comunque parato il rigore e salvato qualche altra situazione critica. Dire che doveva uscire sul gol di Chedira, non è vero...i veri colpevoli sono i suoi amici difensori, ben 4, che si sono fatti uccellare dal tunisino di proprietà del Napoli. Quindi, per noi di Mezzostampa, il pari col Frosinone ha un solo nome: Osimhen, che quest'anno ci ha rotto le palle. Non si possono sbagliare quelle 3 occasioni lui e il portiere...e poi, quest'anno, ha dato solo il 30% di quello che può fare....tra infortuni e Coppa d'Africa ha giocato pochissimo....Kvara segue a ruota....è altalenante....ma anche gli altri si sono seduti dopo la vittoria dello scudetto...rilassamento totale...psicologicamente non ci sono.... In quanto a Spalletti doveva rimanere per aprire un ciclo, e doveva rispettare il contratto che prevedeva l'opzione per il terzo anno col Napoli, e invece ha preferito la Nazionale, o si aspettava che ADL gli desse più soldi, ma il buon ADL i  contratti li rispetta e li fa rispettare. Ma oggi mi sembra che siano i giocatori e gli allenatori a imporre i contratti, ma con ADL non ce la fanno. Noi siamo con ADL, che avrà pure i suoi difetti, ma una cosa è certa, con lui il Napoli è risorto dalle ceneri del dopo Maradona e dalla serie C. Non dimentichiamo che l'acquisto di Maradona ci ha portato due scudetti, ma ha anche rovinato il bilancio del Napoli che è fallito.
 
Adesso il Napoli è una Società sana, invidiata, con bilanci in attivo. Qualcuno potrebbe dire che l'INter è prima in classifica, vero, ma ha un miliardo di debiti, che se si applicasse davvero il FAIR PLAY FINANZIARIO, dovrebbe essere retrocessa in serie B, come anche altre società in passivo.
 
Se la prendono col Presidente De Laurentis reo di aver fatto errori in questo campionato. Ma chi non ne fa? Ha preso Garcia come allenatore, è andata male, ha preso Mazzarri, e noi ricordiamo l'entusiasmo della gente, dei tifosi, dei giornalisti, poi, ahinoi, è andata male anche con Mazzarri, infine il buon Calzona, che finora ha risollevato un pò la squadra, ma non soddisfa nemmeno lui. 
 
Adesso siamo in cerca di un nuovo allenatore, si stanno facendo trattative per avere Conte, ma sinceramente ci ha stufati, con questo vengo non vengo...per noi il prossimo allenatore non deve essere Conte. Costui vuole giocatori top...è facile vincere con i top player, prenderemmo o Italiano o Palladino, allenatore emergente che sta facendo giocare bene il Monza...Ho conosciuto il padre Guglielmo, giocava nella Nuova Pompei....lo voleva il Napoli all'epoca....ai tempi di Bruscolotti che giocava nella Pollese...Palladino padre era un centrocampista finissimo, bravissimo, lo voleva il Napoli, ma non potettero venderlo perchè era un alunno interno dell'ospizio Bartolo Longo...all'epoca io ero corrispondente del ROMA SPORT...
 
Buon sangue non mente, e il giovane Palladino figlio, è stato un bravo attaccante, oggi allenatore in ascesa. Ma il Napoli e il nuovo direttore sportivo non rischieranno, quindi resterebbe Italiano, ma allora perchè non De Zerbi?
 
Vedremo gli sviluppi nei prossimi giorni. Ma Conte no, è pure antipatico,