NAPOLI, SUPERBONUS, COSENZA (CONFAPI): "AUMENTANO PERPLESSITA', MODIFICHE MINANO FIDUCIA TRA STATO E IMPRESE"

Il presidente Aniem Campania: “Criticità su detrazioni e stop a cessione, sconto e compensazione”
letto 55 volte
paolo-cosenza.jpg

NAPOLI - «Con l’approvazione del decreto Superbonus e il via libera della Camera aumentano le nostre perplessità in merito ad un provvedimento che sembra avere effetti retroattivi, andando a modificare investimenti e precedenti programmazioni». E’ quanto dichiara Paolo Cosenza, presidente Aniem Confapi Campania

 «Le difficoltà maggiori derivano dall’allungamento da 4 a 10 anni della detrazione per le spese, dall’eliminazione delle possibilità di cessione del credito e sconto in fattura, nonché dal divieto di compensazione con i debiti previdenziali e assicurativi». Previsto anche lo stop dello sconto in fattura e della cessione del credito per gli interventi sugli immobili Iacp, cooperative, Terzo Settore, e quelli per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Un quadro che rompe gli equilibri e mina in maniera consistente la fiducia tra Stato e imprese». 

«Condividiamo la richiesta del presidente Aniem nazionale Giorgio Delpiano rivolta al Ministro Giorgetti di convocare nell’immediato un tavolo di crisi per valutare gli effetti, purtroppo devastanti, delle procedure. Sarà opportuno richiedere interventi urgenti anche in risposta alle nuove direttive sulle case green, per fronteggiare la crisi dell’intero comparto».