Scafati: COORDINAMENTO CITTADINO DEL PD AL COMPLETO

A breve anche l'elezione del coordinatore cittadino del partito di Veltroni
letto 1313 volte
municipio(6).jpg
Meglio tardi che mai, diceva un detto. Il coordinamento cittadino del Partito Democratico è stato costituito ieri sera a Salerno e secondo alcuni presenti la sua composizione sembra per la maggior parte ostile ad una ricandidatura di Francesco Bottoni. Più del 50% del direttivo, infatti, secondo le attuali alleanze avrebbe gà indirizzato la scelta del candidato del PD verso l’avv. Giuseppe Vitiello.

Un dato confermato da Giancarlo Cretella, membro del direttivo e capogruppo del gruppo consiliare dell’Ulivo: <<Accolgo con favore la costituzione del direttivo – ha detto Cretella – in quanto era ora che si costituisse per poi spianare la strada verso le elezioni di aprile>>. Una strada, a quanto pare tortuosa viste le schermaglie che già da ora interessano i diellini e i diessini del partito scafatese. <<Ritengo – ha continuato il capogruppo dell’Ulivo – e credo di parlare anche a nome della mia area politica, di dover seguire la scia nazionale che fa capo a Veltroni e non a Prodi. Se vogliamo fare un’analisi politica degli ultimi cinque anni e vogliamo rimettere in piedi un centro-sinistra degno di questo nome lo possiamo fare solo con un rinnovamento che va oltre l’amministrazione Bottoni e che comporta una nuova proposta di candidatura. L’attuale coalizione che dice di voler sostenere Bottoni, non è la maggioranza che i cittadini votarono nel 2003, è una coalizione spuria che è stata bocciata dai cittadini>>. Intanto, sembra che a breve il coordinamento provinciale convocherà il coordinamento cittadino per l’elezione del nuovo coordinatore cittadino. Dall’esito di questa scelta già si potranno avanzare delle ipotesi sul possibile candidato del PD. Nel frattempo, spuntano come funghi le indiscrezioni relative alle manovre malcelate delle coalizioni e dei partiti. Questa mattina, a palazzo di città, un clima movimentato fatto di andirivieni di esponenti del direttivo del PD ha avallato la tesi delle consultazioni in atto tra il primo cittadino e i componenti del partito di Veltroni. Francesca Cutino