NAPOLI-INTER 3-1, LA FESTA CONTINUA: ANGUISSA. DI LORENZO E...UDITE UDITE...GAETANO STRAPAZZANO L'INTER

letto 235 volte
gaetano-gol.jpeg

Napoli-Inter termina sul punteggio di 3-1. A segno Anguissa, Lukaku, Di Lorenzo con un eurogol e udite...udite Gaetano entrato da pochi minuti. In virtù di questo risultato, il Napoli trova la 27a vittoria in campionato e si porta a quota 86 punti, mentre i nerazzurri rimangono al terzo posto ma questa sera possono essere scavalcati dalla Lazio. Bisogna anche dire che l'arbitraggio non è stato dei migliori poichè Gagliardini doveva essere espulso almeno una ventina di minuti prima e la rete annullata a Simeone era regolarissima. Non si è capito perchè il VAR non sia intervenuto. La vittoria, comunque, serve al Napoli per cercare di superare quota 90 e per continuare i festeggiamenti.

PREPARTITA

A parte le polemiche su Spalletti se resta o se ne va, e ne parleremo in un altro articolo, entrambe le squadre, Napoli e Inter, con il cuore colmo di gioia, una per aver vinto lo scudetto da tempo, l'altra per aver raggiunto la finale di Champions League, si affronteranno in un match valido solo per la statistica. Oddio, da parte napoletana c'è anche la rivalsa perchè l'Inter è stata l'unica tra le grandi a batterla all'andata per 1-0. 

Per il Napoli però, c'è anche da considerare l'euforia e i festeggiamenti per lo scudetto vinto con molto anticipo e che dureranno sicuramente fino a fine campionato ed oltre. Sebbene vengano dalla sconfitta di Monza, non intendono perdere questa sfida di cartello per i motivi di cui abbiamo parlato. I nerazzurri invece sono reduci dalla vittoria sul Milan con conseguente passaggio in finale di Champions League e vogliono consolidare il terzo posto in campionato.

All'andata a San Siro un colpo di testa di Dzeko su cross di Dimarco decise il big match. Fu la prima sconfitta in campionato per il Napoli che restò primo a +5 sul Milan che recuperò tre punti, e a +8 sull'Inter. 

Per il match contro i nerazzurri, Luciano Spalletti dovrebbe mettere in campo la squadra dei titolarissimi. Niente turnover quindi. In difesa si rivedranno dal primo minuto Kim e Di Lorenzo, mentre Olivera approfitterà ancora dell'infortunio di Mario Rui. Conferme per Zambo Anguissa e Lobotka, con Zielinski in ballottaggio con Ndombelé. Osimhen sarà il terminale offensivo, con Politano a destra e uno tra Elmas e Kvaratskhelia a sinistra (il georgiano è rientrato in gruppo solo ieri).

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim, Rrahmani, Olivera; Zambo Anguissa, Lobotka, Zielinski; Elmas, Osimhen, Kvaratskhelia.

Allenatore: Luciano Spalletti.

Simone Inzaghi dovrà fare a meno dell'infortunato Mkhitaryan e sicuramente dovrà fare turnover spinto in vista della finale di Champions. In porta Onana è in dubbio (per febbre), in difesa D'Ambrosio dovrebbe agire come braccetto di destra in un reparto completato da De Vrij e Bastoni. A metà campo possibile spazio per Gagliardini con Barella e Brozovic (occhio anche ad Asllani). Sugli esterni Dumfries e Dimarco, Correa e Lukaku saranno i due riferimenti offensivi.

INTER (3-5-2): Onana; D'Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Gagliardini, Dimarco; Correa, Lukaku. 

Allenatore: Simone Inzaghi.

Quindi, sebbene gli azzurri si siano sbracati per aver vinto lo scudetto con tanto anticipo, cercheranno di mettere nel match tutto il loro spirito battagliero. Si prospetta dunque una sfida molto combattuta visto che l'Inter dovrà fare i conti con la stanchezza dell'impegno infrasettimanale. A fare la differenza saranno l'entusiasmo e le maggiori motivazioni degli uomini di Inzaghi, che hanno assolutamente bisogno di portare a casa i tre punti.

Ma veniamo alla partita arbitrata da Marinelli di Tivoli

CRONACA PRIMO TEMPO

12' Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Anguissa ha l'occasione per sbloccare il match, ma il centrocampista non calcia al meglio e il pallone si perde fuori

19' Ammonito Roberto Gagliardini (Inter)

22' Cross di Elmas dalla destra, Osimhen schiaccia di testa a centro area, ma Onana fa buona guardia

23' episodio da moviola: Gagliardini, già ammonito, atterra Kvaratskhelia. Secondo giallo abbastanza netto, ma l'arbitro Marinelli grazia il centrocampista nerazzurro

41' Gagliardini ci ricasca e commette un altro fallo da ammonizione. Stavolta il direttore di gara non ci pensa su ed estrae il secondo giallo e l'inevitabile cartellino rosso. Inter in 10.

Il Napoli parte subito con il piglio giusto e schiaccia l'Inter nella propria metà campo. Kvaratskhelia, dopo qualche gara in chiaroscuro, dimostra di essere ispirato. dopo varie azioni da rete  con Onana che fa buona guardia. Al 23' episodio da moviola: Gagliardini, già ammonito, atterra Kvaratskhelia. Secondo giallo abbastanza netto, ma l'arbitro Marinelli grazia il centrocampista nerazzurro. Al 40', però, Gagliardini ci ricasca e commette un altro fallo da ammonizione. Stavolta il direttore di gara non ci pensa su ed estrae il secondo giallo e l'inevitabile cartellino rosso. Inter in 10. La prima vera occasione per gli ospiti arriva allo scadere della prima frazione, ma Lukaku calcia sull'esterno della rete.

CRONACA SECONDO TEMPO

58' Sostituzioni: escono Alessandro Bastoni  e Barella ed entrano Francesco Acerbi e Brozovic

59' ci prova Zielinski da fuori area, ma il tiro del polacco finisce alto

64' Ammonito Eljif Elmas (Napoli)

65' sventola di Kvaratskhelia, ma Onana vola e respinge

67' il Napoli sblocca il match, con Anguissa, che con un tiro potente buca le mani ad Onana. NAPOLI-INTER 1-0

69' Sostituzione: esce Victor Osimhen ed entra Giovanni Simeone (Napoli)

70' Sostituzione: esce Eljif Elmas ed entra Giacomo Raspadori (Napoli)

73' dentro Juan Jesus per Kim

74' Inzaghi si gioca altre due carte: dentro Dumfries e Di Marco, fuori Bellanova e Correa, schierandosi con un 4-4-1

80' Sostituzione: esce Robin Gosens ed entra Lautaro Martínez (Inter)

82' cross dalla sinistra di Di Marco e Lukaku in area approfitta di una dormita di Juan Jesus per battere Meret. NAPOLI-INTER 1-1

83' Spalletti spende gli ultimi cambi: dentro Gaetano e Politano per Zielinski e Kvaratskhelia

85' Eurogol del capitano Di Lorenzo che fa partire un bolide da fuori area che trova l'incrocio dei pali.  NAPOLI-INTER 2-1

94' La terza rete la trova, invece, il napoletano Gaetano, che in contropiede scambia con Simeone e batte Onana in uscita, andando ad esultare sotto la Curva B. Per lui si tratta del primo gol in Serie A. NAPOLI-INTER 3-1

Nel secondo tempo il Napoli spinge di più, forte anche della superiorità numerica e al 65' c'è una sventola di Kvaratskhelia, ma Onana vola e respinge. Finalmente al 67' il Napoli sblocca il match, con quell'Anguissa che più ha cercato la rete nel primo tempo, che con un tiro potente buca le mani ad Onana. Napoli in vantaggio. Al 69' Spalletti inserisce Raspadori e Simeone per Elmas e Osimhen, che però non gradisce particolarmente la sostituzione, anche per la classifica cannonieri. Al 73' dentro Juan Jesus per Kim.

Inzaghi cerca di recuperare lo svantaggio e fa entrare Dumfries e Di Marco al posto di Bellanova e Correa. Al 77' occasionissima per Raspadori che prova a superare Onana in uscita, ma si allarga troppo. Due minuti dopo annullato un gol a Simeone per un fallo discutibile di Zielinski. Inzaghi allora tenta la carta Lautaro Martinez al posto di Gosens. All'82' l'Inter pareggia: cross dalla sinistra di Di Marco e Lukaku in area approfitta di una dormita di Juan Jesus per battere Meret.

Spalletti spende gli ultimi cambi: dentro Gaetano e Politano per Zielinski e Kvaratskhelia. All'85' fantastico gol del capitano Di Lorenzo che fa partire un bolide da fuori area che si infila all'incrocio dei pali nel lato opposto a dove si trovava Onana. Napoli di nuovo in vantaggio. Anche Politano cerca il gol dell'ex, ma Onana gli dice di no. La rete la trova, invece, il napoletano Gaetano, proveniente dal vivaio e mandato a giocare nella Cremonese per fare esperienza. Bene Gaetano in contropiede scambia con Simeone e batte Onana in uscita, andando ad esultare sotto la Curva B. Per lui si tratta del primo gol in Serie A. Finisce 3-1 nel tripudio del Maradona. 

TABELLINO DI NAPOLI-INTER 3-1

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim (29' s.t. Juan Jesus), Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski (37' s.t. Gaetano), Elmas (24' s.t. Raspadori), Osimhen (24' s.t. Simeone), Kvaratskhelia (37' s.t. Politano).

ALLENATORE: Spalletti.

INTER (3-5-2): Onana; D'Ambrosio, de Vrij, Bastoni (12' s.t. Acerbi); Bellanova (29' s.t. Dumfries), Barella (12' s.t. Brozovic), Asllani, Gagliardini, Gosens (35' s.t. Lautaro); Correa (29' s.t. Dimarco), Lukaku.

ALLENATORE: Inzaghi. 

ARBITRO: Marinelli di Tivoli.

MARCATORI: 22' s.t. Anguissa (N), 37' s.t. Lukaku (I), 40' s.t. Di Lorenzo (N), 49' s.t. Gaetano (N).

ASSIST: 22' s.t. Zielinski (N), 37' s.t. Dimarco (I), 40' s.t. Anguissa (N), 49' s.t. Gaetano (N).


AMMONITI: 19' p.t. 41' p.t. Gagliardini (I), 19' s.t. Elmas (N).

ESPULSI: 41' p.t. Gagliardini (I).


CLASSIFICA DI SERIE A ALLA 36a GIORNATA

Ecco la classifica della Serie A italiana aggiornata al 22 maggio 202312:

  1. Napoli - 86 punti

  2. Lazio - 68 punti

  3. Inter - 66 punti

  4. Milan - 64 punti

  5. Atalanta - 61 punti

  6. Roma - 60 punti

  7. Juventus - 59 punti

  8. Monza - 52 punti

  9. Bologna - 50 punti

  10. Torino - 50 punti

  11. Fiorentina - 50 punti

  12. Udinese - 46 punti

  13. Sassuolo - 44 punti

  14. Empoli - 39 punti

  15. Salernitana - 39 punti

  16. Lecce - 33 punti

  17. Spezia - 31 punti

  18. Hellas Verona - 30 punti

  19. Cremonese - 24 punti

  20. Sampdoria - 18 punti