NAPOLI-FROSINONE 2-2, CHE PENA QUESTO NAPOLI CHE FINALMENTE DICE ADDIO A TUTTO. ERRORI TECNICI ED OSIMHEN IMPEDISCONO LA VITTORIA

Ben 5 palle gol nitide sbagliate dagli azzurri e da Osimhen, ma anche molti errori tecnici fanno il resto. Due volte in vantaggio, due volte rimontati: Questo Napoli non ci appartiene.
letto 203 volte
1-politano-sozzi-storia-finita-d476ff4b.jpg
Al Maradona la sblocca Politano, migliore in campo, ed è un altro gol capolavoro dopo Monza, la reazione ciociara c’è e arriva su rigore che però Soulé emozionato si fa parare da Meret. Nel secondo tempo si scatena Cheddira con due reti, una regalata da un errore su rinvio di Meret, intervallate dal momentaneo nuovo vantaggio di Osimhen, e allora alla fine un pari che sta stretto al Napoli, ma premia un Frosinone ben diretto da Di Francesco.

Intanto, i tifosi aspettano il nuovo allenatore, i nomi sono tanti, ma i più gettonati sono: Conte che sarà pur bravo, ma pretende che gli si comprino giocatori di livello superiore...e grazie...con giocatori top players....molti saprebbero allenare e vincere, poi c'è Italiano, ha fatto giocare bene la Fiorentina ma non ha ancora vinto niente, poi c'è la riconferma di Calzona, mah....si fa anche il nome di Palladino che sta facendo giocare bene il Monza...ma ADL rischierà un giovane? Noi di Mezzostampa saremmo d'accordo, ma ADL? 

I tifosi contestano ancora col silenzio, ma che cavolo contestate? Contestate Spalletti che invece di restare e aprire un ciclo ha preferito allenare la Nazionale, altro che anno sabbatico. Oggi era in tribuna a vedere la partita. Finalmente abbiamo messo una pietra sopra alle ambizioni del Napoli, cioè raggiungere il quinto posto Champions. Obiettivo in cui pochi credevano, tranne qualche giornalista di radio Kiss Kiss, vero Valter? Ma vediamo come si presentava la partita:

PRE PARTITA

Attualmente il Napoli si trova 8° in classifica con 49 punti (frutto di 13 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte); invece il Frosinone si trova 19° in classifica con 27 punti (frutto di 6 vittorie, 9 pareggi e 17 sconfitte).

Il Napoli ha segnato 50 gol e ne ha subiti 40; il Frosinone ha segnato 40 gol e ne ha subiti 63.
La partita di andata Frosinone - Napoli si è giocata il 19 agosto 2023 e si è conclusa 1-3.

In casa il Napoli ha fatto 22 punti (6 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte). Fuori casa il Frosinone ha totalizzato 4 punti (0 vittorie, 4 pareggi e 11 sconfitte).
Il Napoli nelle ultime 3 partite ha affrontato l'Inter, l'Atalanta e il Monza ottenendo 4 punti grazie a 1 vittoria, 1 pareggio e 1 sconfitta.
Il Frosinone nelle ultime 3 partite ha affrontato la Lazio, il Genoa e il Bologna ottenendo 2 punti grazie a 0 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta.
Il Napoli ha incontrato nell'ultima partita il Monza vincendo 2-4 mentre Il Frosinone ha incontrato il Bologna pareggiando 0-0.
Il migliore marcatore della squadra allenata da Francesco Calzona è Victor Osimhen con 13 gol mentre il migliore marcatore della squadra allenata da Eusebio Di Francesco è Matías Soulé con 10 gol.

Napoli e Frosinone si sono affrontate 5 volte in campionato. Nei precedenti match il Napoli ha vinto 5 volte, il Frosinone non ha mai vinto mentre non ci sono mai stati pareggi.

Il Napoli è reduce dalla vittoria (4-2) sul Monza ma in casa sta avendo un rendimento molto altalenante: su 15 partite giocate finora al Maradona in Serie A, sei vittorie, quattro pareggi e ben cinque sconfitte, per un bottino di 22 punti. Gli azzurri occupano l’ottavo posto in classifica (48 punti) e oggi devono assolutamente vincere per proseguire la corsa verso l’Europa.

Il Frosinone non vince da quasi tre mesi: l’ultimo successo dei giallazzurri risale infatti al 21 gennaio scorso, col 3-1 sul Cagliari. Da allora, quattro pareggi (gli ultimi due consecutivi) e ben sei sconfitte. La squadra allenata da Di Francesco non ha però mai vinto in trasferta in questa Serie A: quattro pareggi e 11 sconfitte, col peggior rendimento in trasferta del campionato (4 punti).

 

FORMAZIONI UFFICIALI: Il Napoli si schiera con un 4-3-3 formato da: Meret - Rui, Ostigard, Rrahmani, Di Lorenzo - Zielisnki, Lobotka, Anguissa - Kvaratskhelia, Osimhen, Politano. All. Calzona. A disposizione: Gollini - Idasiak, Mazzocchi, Natan - Cajuste, Traorè, Dendoncker - Lindstrom, Simeone, Raspadori.

 

FORMAZIONI UFFICIALI: Il Frosinone risponde invece con un 3-4-2-1 in cui figurano: Turati - Lirola, Romagnoli, Okoli - Zortea, Barrenechea, Mazzitelli, Valeri - Soulé, Brescianini - Cheddira. All. Di Francesco. A disposizione: Cerofolini, Frattali - Lusuardi, Marchizza - Gelli, Garritano, Reinier - Cuni, Baez, Ghedjemis, Kaio Jorge, Seck, Kvernadze.

Arbitro di Napoli - Frosinone sarà Michael Fabbri. Al VAR invece ci sarà Marco Serra.

 

Mister Calzona può praticamente contare sulla squadra al gran completo. Solito 4-3-3 con due cambi nell’undici titolare rispetto alla formazione che aveva iniziato la trasferta di Monza. Politano prende difatti il posto dello squalificato Ngonge, mentre Ostigard rimpiazza l’infortunato Juan Jesus per fare coppia con Rrahmani al centro della difesa.

 

Mister Di Francesco deve invece fare i conti con una lunga lista di indisponibili (ben sei). L’assenza sicuramente più pesante è quella di Bonifazi, rimpiazzato da Lirola nei tre di difesa, ma anche l’indisponibilità di Harroui non è da sottovalutare. Brescianini in coppia con Soulé nei due giocatori a supporto di Cheddira.

 

Il Napoli ha vinto ognuna delle cinque sfide contro il Frosinone in Serie A: tra le formazioni contro cui vanta il 100% di successi nella competizione, solamente contro il Crotone (sei su sei) ha disputato più incontri. Inoltre, quella partenopea è la formazione che ha rifilato più gol ai giallazzurri nel massimo campionato (18).

Veniamo alla partita:

 

CRONACA DEL PRIMO TEMPO

2' Il Napoli parte con un buon possesso palla, con Lobotka marcato a uomo a tuttocampo da Brescianini ma comunque molto abile nel farsi trovare dai compagni. Curve ancora vuote, si riempiranno soltanto al 15' di gioco.

3' Gran lancio in profondità per Osimhen, Turati esce con coraggio e anticipa l'attaccante azzurro. Per entrambi però problemi fisici: Osimhen a una mano, il portiere del Frosinone alla tibia destra.

5' Si riparte dopo gli interventi dei rispettivi staff sanitari. Piccolo taglio a un dito della mano per Osimhen, nulla invece di preoccupante per Turati. Napoli sempre in possesso, Frosinone che attua una piccola pressione.

7' Valeri pericoloso con la serpentina praticamente dalla linea di fondo: conquista un buon calcio d'angolo. Rientra intanto Osimhen, dopo essersi fatto curare dal suo staff sanitario.

9' Squadre per ora molto attente e un po' contratte, ma del resto la posta in palio è altissima. Il Napoli si gioca tre punti decisivi per la corsa verso una coppa europea nel 2024-25, il Frosinone invece vuole fare punti per restare in A.

10' Primo squillo di Kvaratskhelia. Il georgiano riceve al limite, si accentra un po' e lascia partire un destro rasoterra che non inquadra però la porta difesa da Turati. Applausi dagli spalti del Maradona.

12' Ottimo cross di Politano dalla destra, con palla tesa sul secondo palo dove c'è in agguato Kvaratskhelia. Ottima la chiusura aerea di Zortea, il quale recupera bene la posizione e concede soltanto calcio d'angolo

14' Grande iniziativa di Kvaratskhelia, che arriva al limite e imbuca perfettamente per il Osimhen. L'attaccante azzurro si libera bene di Romagnoli in area e poi calcia di destro a tu per tu col portiere: la conclusione troppo centrale, Turati risponde e si resta sullo 0-0. PRIMO GRAVE ERRORE.

15' Napoli che sta schiacciando gli ospiti. Ostigard da due passi spara alto, ma l'azione era ferma per un fuorigioco di Osimhen. Frosinone che deve già resistere agli assalti dei padroni di casa.

16' Classico movimento a rientrare dalla fascia destra di Politano, Valeri gli lascia troppo campo e lui non perdona: sinistro a giro splendido che si insacca a fil di palo. BRAVO POLITANO. NAPOLI-FROSINONE 1-0.

19' Soulé prova a imitare Politano. Sinistro a giro dal vertice destro dell'area avversaria, ma esecuzione che è una via di mezzo tra un tiro e un cross. Un po' di fischi per l'argentino del Frosinone dagli spalti del Maradona.

20' Lancio dalle retrovie del Napoli, Romagnoli buca l'intervento difensivo e spalanca le praterie per l'attaccante azzurro Osimhen. Osimhen fa 20 metri palla al piede, arriva davanti a Turati ma calcia incredibilmente fuori col destro a incrociare. Che occasione per il Napoli ma soprattutto per Osimhen che si divora letteralmente il gol.

22' Altra prateria per Osimhen, con un nuovo uno contro uno nei confronti di Romagnoli. Stavolta il difensore del Frosinone lavora decisamente meglio, costringendo l'avversario a defilarsi e poi murandogli la conclusione.

24' Ci prova Kvaratskhelia. Azione fotocopia rispetto a quella che ha portato al vantaggio, col georgiano che parte da sinistra, si accentra e prova il destro a giro. Conclusione centrale, facile la presa di Turati. Napoli però sempre in grande pressione.

26' Fa molto caldo! Cooling break e allora i due allenatori ne approfittano per dei simil timeout coi propri giocatori. Osimhen si fa nuovamente controllare la mano infortunata, Di Francesco molto attivo con Lirola. Tutto pronto per ripartire qui al Maradona.

28' Lancio dalle retrovie di Soulé per l'inserimento perfetto di Mazzitelli. Sponda aerea di quest'ultimo per Cheddira, il quale si incunea in area e viene atterrato irregolarmente da Rrahmani. Nessun dubbio per il direttore di gara: RIGORE! Intanto, cartellino giallo per l'intervento in ritardo e scomposto su Cheddira. Era diffidato, salterà il prossimo turno di campionato. Sul dischetto va Soulé che incrocia col destro lento e prevedibile, l'estremo difensore del Napoli è reattivissimo e blocca la conclusione dell'argentino. Bolgia al Maradona per l'errore del Frosinone dal dischetto. PERICOLO SCAMPATO!

32' Dopo il "pericolo" appena corso, il Napoli sembra voler riprendere a schiacciare gli avversari nella loro metà campo. Errore potenzialmente molto pesante quello di Soulé dal dischetto per i giallazzurri.

33' Cross dalla destra di un super Politano, il centrocampista Zielinski spizzica di testa a centro area e va vicinissimo al palo alla destra di Turati. Quarta occasione da gol per il Napoli, che continua a spingere.

35' Cheddira riceve al limite, si gira e calcia forte col destro, anche perché Lobotka è in ritardo con la chiusura su di lui. La conclusione dell'attaccante giallazzurro trova però i guantoni del portiere del Napoli, sempre sicuro. Meret

37' A terra Brescianini dopo un contrasto con un avversario. Problema alla tibia destra, ma nulla di grave e il centrocampista del Frosinone potrà riprendere la sua partita. La squadra allenata da Di Francesco sta provando a cambiare marcia e creare pericoli verso la porta del Napoli.

39' Napoli che invece prosegue con prolungati e fastidiosi possessi-palla, dopo aver evidentemente abbassato i ritmi forte dell'1-0 siglato da Politano. Molto attivo Kvaratskhelia sul fronte offensivo, anche se il georgiano sta ricevendo davvero pochi palloni.

42' Sempre manovre avvolgenti del Napoli, che però prosegue nella gestione del possesso lasciando al Frosinone il modo di riorganizzarsi e compattarsi difensivamente. Bisogna però tirare da fuori, e questo il Napoli non lo fa mai.

43' Zielinski impegna Turati. Grande lavoro tecnico al limite di Osimhen, il quale imbuca di prima in area per il compagno. Zielisnki riceve, controlla, mette a sedere due avversari e calcia col destro, strozzando però troppo la conclusione e favorendo così la parata di Turati. ANCORA UNA OCCASIONE MANCATA!

45' Ci saranno tre minuti di recupero in questo primo tempo tra Napoli e Frosinone. Padroni di casa sempre avanti 1-0 grazie al gol realizzato da Politano.

49' FINE 1° TEMPO.NAPOLI-FROSINONE 1-0. Fischia Fabbri, le squadre tornano negli spogliatoi coi padroni di casa sempre in vantaggio e dopo una prima metà di gara comunque godibile nonostante i molti errori azzurri.

Napoli che merita indubbiamente questo vantaggio, stanti le (almeno) cinque nitide occasioni da gol create. Decisivo il capolavoro di Politano al 16', ma anche l'intervento con cui Meret ha parato il rigore di Soulé al 30'. Frosinone di certo non rinunciatario ma che ha concesso davvero tanto in difesa e non capitalizzato l'unica disattenzione degli avversari.

Difficile ipotizzare cambi nella formazione del Napoli, anche perché gli azzurri stanno comunque giocando bene e mostrano buona condizione. Discorso diverso per mister Di Francesco, poiché il suo Frosinone sta concedendo tanto e i tre di difesa non sembrano granché a loro agio in questa gara.

 

CRONACA DEL SECONDO TEMPO

47' Grande azione del Napoli, nata dalla catena di destra. Anguissa trova un ottimo suggerimento in verticale per l'attaccante Osimhen, il quale entra in area e prova lo scavetto sull'uscita di Turati, ma trovando poi l'opposizione di Romagnoli praticamente sulla linea di porta. ANCORA UNA OCCASIONE D'ORO PER RADDOPPIARE!

47' Sugli sviluppi di un corner, Di Lorenzo spizzica di testa da posizione defilata ma trova un super intervento del portiere del Frosinone. Gioco comunque fermo per un fuorigioco del Napoli, resta però la paratona di Turati e l'occasione mancata da parte di Di LOrenzo.

50' E come sempre succede, dopo i numerosi errori degli azzurri, ecco la rete degli avversari. Frittata di Meret con la costruzione dal basso, perché il portiere del Napoli nel rinvio (ma non si capisce perchè si deve ridurra all'ultimo momento quando l'avversario è vicino) si fa ostacolare da Soulé , nel rimpallo il pallone arriva a Cheddira che freddamente batte subito a rete da pochi metri e pareggia. NAPOLI-FROSINONE 1-1.

52' Doccia fredda per il Napoli, con mister Calzona che chiede a diversi giocatori di intensificare il proprio riscaldamento. Potrebbero arrivare così dei cambi tra le file dei padroni di casa.

54' Prima di oggi, il Napoli era una delle quattro squadre contro cui il Frosinone non aveva ancora segnato in trasferta in Serie A, insieme ad Atalanta, Inter e Parma. Il club partenopeo aveva difatti vinto per 4-0 entrambe le sfide di campionato giocate prima di oggi.

57' Punizione da zona interessante per il Napoli, ma Zielinski effettua un cross troppo su Turati, agevolando così la facile uscita in presa alta del portiere avversario. Napoli che sembra essere un po' calato quanto a ritmo rispetto al primo tempo...

60' Grande chiusura di Romagnoli. Politano si fa tutta la fascia destra, arriva sul fondo e mette in mezzo un bel cross rasoterra. A centro area Osimhen si avventa sul pallone e tenta la girata di prima, ma il difensore del Frosinone lo mura ottimamente.

62' Kvaratskhelia vicino al nuovo vantaggio. Grande iniziativa personale del georgiano, che prova il destro dal limite e chiama alla risposta un Turati sempre più protagonista. Napoli che riprende a pressare con continuità.

63' Sugli sviluppi di un corner, Kvaratskhelia va di nuovo alla conclusione dalla distanza, trovando la deviazione della difesa avversaria. Osimhen è in posizione regolare davanti a Turati e devia quel tanto che basta per batterlo da due passi. SI RISCATTA IN PARTE IL NIGERIANO. NAPOLI-FROSINONE 2-1.

66' AMMONITO MARIO RUI. Colpo a palla lontana su Zortea, cartellino giallo per comportamento antisportivo al terzino del Napoli.

68' Gioco adesso molto frammentato, con Mazzitelli a terra dopo un contrasto aereo. Necessario l'intervento dello staff sanitario del Frosinone.

70' Si preparano dei cambi sulla panchina del Napoli. Pronto Cajuste a subentrare in questa partita, vediamo chi gli lascerà il posto. Anche Di Francesco sembra voler effettuare dei cambi.

73' Azione manovrata degli ospiti, con Zortea che riceve sulla destra e va al cross. Cheddira stacca di testa da solo in area e buca Meret, trovando così la sua prima doppietta in Serie A. NAPOLI-FROSINONE 1-1

75' Subito la reazione del Napoli. Kvaratskhelia riceve al limite, dopo l'azione personale di Zielinski, e calcia di prima intenzione col destro. Turati si distende e respinge, poi la difesa del Frosinone spazza l'area. Sta crescendo tanto Kvaratskhelia.

76' Politano prova un altro sprint sulla destra, ma poi si ferma e chiede il cambio alla sua panchina. Problemi muscolari per l'autore dell'1-0 e tegola non da poco per la squadra partenopea.

77' ESCE POLITANO. Confermato il problema muscolare per lui, al suo posto c'è spazio per RASPADORI. Entra anche CAJUSTE AL POSTO DI ZIELINSKI.

79' CAMBIO ANCHE NEL FROSINONE. Brescianini richiamato in panchina, gli subentra Reinier in quello che era l'unico ballottaggio prima del fischio d'inizio tra le file degli ospiti. ENTRA PURE SECK AL POSTO DI SOULE'.

80' 10 minuti più recupero al termine di questo lunch match della giornata 32 di Serie A Tim 2023-24. Napoli che si è fatto rimontare due volte, complice la doppietta di Cheddira, e sfida aperta a qualsiasi risultato

83' Cross dalla sinistra di Valeri, Zortea stacca di testa sul secondo pallo e fa sponda al centro, dove sbuca Seck. Il numero otto giallazzurro tocca di petto/spalla e sembra trovare il gol, ma il portiere del Napoli si supera e respinge col piede sinistro. MERET SALVA IL NAPOLI.

85' A terra Okoli dopo un contrasto aereo con Osimhen. Partita sempre frammentata da continue interruzioni anche se, rispetto al primo tempo, sono decisamente diminuiti i contatti fallosi.

86' Mister Calzona richiama in panchina Anguissa, calato tanto in questo secondo tempo, per far subentrare Giovanni Pablo Simeone.

87' Mister Calzona chiama dalla panchina uno cambio di modulo, col Napoli che passa a un 4-2-4 del tutto offensivo. Simeone e Osimhen al centro dell'attacco, Kvaratskhelia e Raspadori esterni a tutta fascia.

90' Ci saranno ben cinque minuti di recupero in questo secondo tempo tra Napoli e Frosinone. Sfida ancora in equilibrio sul 2-2, ma sarà un recupero da vivere intensamente.

91' Ennesimo cross di un ottimo Zortea, Valeri ci prova in spaccata sul secondo palo ma non riesce a impattare con la sfera. Frosinone che non ha comunque mai smesso di giocare in questa partita.

92' Palla gol per il Napoli! Di Lorenzo taglia dietro la difesa avversaria da destra, arriva sul fondo e mette in mezzo un cross rasoterra su cui Simeone non arriva per questione di centimetri. Squadre allungatissime e alla ricerca del gol del 3-2.

93' Scontro fortuito tra Mario Rui e Zortea, l'esterno del Frosinone ha la peggio e resta a terra perdendo sangue dal naso. Interruzione del gioco, intervento dello staff sanitario giallazzurro.

95' PER IL FROSINONE Esce capitan Mazzitelli, al suo posto subentra Francesco Gelli. Esce anche ZORTEA. Problemi al naso per l'esterno, che lascia il posto a Mateus LUSUARDI.

97' AMMONITO OKOLI. Gomitata del numero Cinque gialloazzurro a Kvaratskhelia su un duello aereo, nessun dubbio per il direttore di gara nell'estrarre il cartellino giallo.

98' ESPULSO MARIO RUI. Il terzino del Napoli si fa rubare il tempo da Seck e poi è costretto a stenderlo per evitare danni ulteriori. Secondo giallo e conseguente espulsione.

99' FINISCE QUI. NAPOLI-FROSINONE 2-2. FISCHI DAGLI SPALTI DEL MARADONA.

TABELLINO DI NAPOLI-FROSINONE 2-2

NAPOLI (4-3-3): Meret 6; Di Lorenzo 6, Rrahmani 5, Ostigard 5, Mario Rui 5; Anguissa 6 (40’ st Simeone sv), Lobotka 6.5, Zielinski 5 (33’st Cajuste 6); Politano 8 (33’st Raspadori 6), Osimhen 5, Kvaratskhelia 6.

IN PANCHINA: Gollini, Idasiak, Mazzocchi, Natan, Dendoncker, Traoré, Lindstrom.

ALLENATORE: Calzona 5.

FROSINONE (3-4-2-1): Turati 7; Lirola 6, Okoli 6, Romagnoli 6; Zortea 6 (51’st Lusuardi sv), Mazzitelli 6 (51’st Gelli sv), Barrenechea 6, Valeri 5; Soule' 6 (33’st Seck 6), Brescianini 6 (33’st Reinier 6); Cheddira 7.5.

IN PANCHINA: Frattali, Cerofolini, Marchizza, Baez, Kaio Jorge, Cuni, Garritano, Kvernadze, Ghedjemis, Mateus Henrique.

ALLENATORE: Di Francesco 6.5.

ARBITRO: Fabbri di Ravenna 6.

ASSISTENTI: Luigi Rossi di Rovigo e Davide Moro di Schio (Vi); Quarto Uomo Alberto Santoro di Messina;

VAR: Marco Serra di Torino

AVAR Massimiliano Irrati di Pistoia

RETI: 16’pt Politano; 5′ e 29’st Cheddira, 19’st Osimhen.

Quattro gol, un rigore parato, tantissime occasioni ma anche troppi errori tecnici dei calciatori azzurri, e gioco eccessivamente frammentato. Il lunch match della giornata 32 di Serie A Tim 2023-24 si chiude con un pareggio che accontenta sicuramente di più il Frosinone, trascinato dalla doppietta di Cheddira.

Che dire ancora? E' l'ennesima occasione fallita dagli azzurri di Calzona. L'ultima a disposizione. Il Napoli non è squadra che può ambire ai primi cinque posti della classifica perché banalmente non riesce a infilare due vittorie di fila. Non c'è mai riuscito con Francesco Calzona in panchina, non ha una fase difensiva all'altezza delle zone nobili della classifica. Contro il Frosinone, in un Maradona sold-out e sotto gli occhi di Luciano Spalletti, il Napoli non è andato oltre il 2-2. Nonostante sia passato due volte in vantaggio.

 

L'inizio di partita è stato un assedio del Napoli. La squadra campione d'Italia ha giocato 25 minuti da Napoli di Luciano Spalletti e dopo un quarto d'ora il vantaggio, firmato Matteo Politano, è apparso naturale conseguenza della partita. Un bellissimo vantaggio perché Politano di questi tempi realizza solo gol belli e dopo il capolavoro di Monza ha segnato un'altra grande rete con un mancino a giro scagliato sul palo lontano, imparabile per Turati.

Il Napoli dopo l'1-0 ha avuto con Osimhen anche un'altra clamorosa occasione per realizzare il raddoppio. In generale, il Napoli ha avuto tante occasioni per segnare ma non è un caso se da quasi tre mesi non riesce a concludere una partita con la porta inviolata. Gigante fragile, la squadra di Calzona già dopo il primo cooling break ha iniziato a mostrare i primi scricchiolii e dopo la mezz'ora ha concesso al Frosinone un rigore per fallo di Rrahmani su Cheddira: male però dal dischetto Soulè, un penalty telefonata su cui s'è avventato Meret.

A inizio ripresa, il Napoli ha subito avuto due occasioni per raddoppiare. Ma il Frosinone è stato bravo a non mollare dal basso e a sfruttare un orrore dal basso di Meret per trovare la rete del pareggio: Soulè ha intercettato il rilancio di Meret, Cheddira ha conquistato il pallone e realizzato la rete dell'1-1.

Subito il pareggio, la squadra di Calzona è tornata ad attaccare anche se il gol del momentaneo 2-1 è figlia soprattutto di un clamoroso errore di Valeri, troppo lento nel salire sugli sviluppi di un corner: non a caso, Osimhen dopo la rete non esulta nemmeno convinto di essere in fuorigioco.

Partita finita? Macché. Perché il Napoli di questi tempi è squadra difensivamente inesistente e Cheddira - centravanti di proprietà del Napoli - ha capito perfettamente come far male ai suoi futuri compagni. Il gol del 2-2 è figlio di un'ennesima gestione sbagliata del pallone, di un cross di Soulè e di un suo perfetto colpo di testa.

Subito il 2-2, Calzona ha tentato il tutto per tutto. Ma la grande occasione per conquistare i tre punti ce l'ha avuta il Frosinone, con Seck che a un metro dalla linea di porta non è riuscito a battere Meret.