SCAFATESE-BUCCINO 2-0, SI RIMETTE IN CAMMINO LA SCAFATESE CHE BATTE CON IL CLASSICO 2-0 IL BUCCINO

letto 112 volte
10-davide-evacuo.jpg

Scafatese - Buccino 2-0

La sconfitta di domenica scorsa non ha impatto psicologico sulla Scafatese che, imponendosi con il classico scarto, riesce a battere il Buccino Volcei ricominciando la corsa in campionato.

Liquidato recupera Masullo e Iommazzo e decide di schierare la sua squadra abbassando Alvino tra i centrocampisti con la coppia di attacco Evacuo-Tagliamonte; dall'altro lato del campo Mister Ferullo punta sul 3-5-2 con capitan Sambataro a giostrare e la coppia Marrocco-Pelosi nel tentativo di dare fastidio alla retroguardia giallobleu, ma fin dal fischio di inizio sono i canarini a macinare gioco, conquistando due calci d'angolo nei primi 120 secondi e sfiorando il vantaggio con Tagliamonte al 5' e al 6', prima con una bordata da fuori e poi mancando di poco l'appuntamento con la rete dopo il numero di Di Pasquale.

Al 13' capitan Evacuo serve troppo lungo Vincenzo Manzo e poi Di Pasquale conclude di poco a lato, ma il match si sblocca al 38': Masullo, al posto della solita rimessa lunga all'interno dell'area, serve vicino Cavaliere che col contagiri riesce a calibrare un cross preciso per la testa di Davide Evacuo che, nonostante la febbre dell'intera settimana, impatta alla grande la sfera e mette in cascina la ventesima rete stagionale, di cui 18 in campionato.

Subito dopo il vantaggio il Buccino sfiora subito il pareggio con una ripartenza fulminea orchestrata da Sambataro, ma Botta prima e Esposito poi riescono a dire di no agli uomini di Ferullo.

Ci prova anche Dellacasa con un destro alto al 45', ma nella ripresa i rossoneri non riescono più a tenere il ritmo di fine primo tempo e la Scafatese riesce a dare la spallata decisiva alla partita: Manzo prima fa le prove di raddoppio al 47' con un sapiente tocco sotto che beffa Valzone ma esce di poco e poi, quattro minuti più tardi, ruba palla sulla trequarti e con una progressione devastante fa tutto da solo e va a siglare il 2-0 di sinistro, portando a due il numero di reti in questa stagione.

Gli ospiti non reagiscono, anzi è ancora la Scafatese a rischiare il tris con una bella azione al 65' iniziata da Iommazzo, orchestrata da uno scatenato Manzo e finita con Tagliamonte che di poco sfiora il colpo grosso, mentre al 66' il destro di Trezza dà l'illusione ottica del gol ma si spegne di poco all'esterno dell'incrocio dei pali.

Al 76' gioco fermo per il brutto infortunio del malcapitato Mammoliti, ma fino al 90' non succede più niente e il triplice fischio finale permette agli uomini di Liquidato di agganciare nuovamente l'Agropoli al secondo posto alla vigilia di due gare che possono valere come un vero e proprio spartiacque della stagione; prima dello scontro diretto con l'Agropoli, previsto tra due settimane, i canarini saranno di scena allo "Squitieri" di Sarno domenica prossima per affrontare il San Marzano prima della classe.

La Scafatese Calcio, inoltre, comunica di aver interrotto il rapporto lavorativo con la Responsabile Marketing Giovanna Criscuolo che, per motivi personali, non potrà più essere a seguito dei canarini; la società intende ringraziarla per il lavoro svolto nel corso di questi mesi.

[26 Febbraio 2023, Stadio "Giovanni Vitiello" di Scafati]

SCAFATESE: Botta 04, Manzo (70' Canale), Iommazzo (75' Iovinella), Esposito, Trezza, Cavaliere (86' Frulio), Alvino, Masullo, Di Pasquale 03, Evacuo (63' Costantino), Tagliamonte (89' Salvatore).
A disposizione: Colantuono 03, Scarpati, Costantino, Canale, Salvatore 04, Iovinella, Solimeno 04, Frulio, Vassallo 05.
Allenatore: Liquidato Stefano

BUCCINO: Volzone, Mejri (75' Castillo), Imperiale 03, Dellacasa, De Martino (60' Senatore), Friedenlieb, Ambrosino 04 (60' Mammoliti 05), Sambataro, Pelosi, Marrocco (60' Totaro), Santonicola.
A disposizione: Raavendran 04, Carucci 03, Mammoliti 05, Castillo, Gibba, Bellopede, Sansone, Totaro, Senatore.
Allenatore: Ferullo Osvaldo

RETI: 38' Evacuo, 51' Manzo

Arbitro: Francesco Vitalii Diomaiuta di Salerno
Assistenti: Mauro Panico e Francesco Varchetta di Nola
Note: Ammoniti: Mejri (B), Friedenleb (B), Canale (S) . Calci d'angolo: 6-2.