IL SALERNUM BARONISSI ALZA LA VOCE | IN 7 GARE TANTI ERRORI ARBITRALI. ORA SI E' RAGGIUNTO IL LIMITE

letto 172 volte
1-salernum-baronissi.jpeg

E’ un Salernum Baronissi furioso per la sequenza di errori arbitrali che è stato costretto a subire nelle sette gare di campionato fin qui disputate. Una situazione che è diventata insostenibile e che sta vanificando il lavoro di società e squadra. Una sequenza di episodi che hanno inciso sugli esiti delle partite disputate e sul morale di un gruppo che se da un lato lavora per migliorare i propri limiti, dall’altro resta impotente contro la superficialità di arbitri che spesso non si dimostrano all’altezza della categoria.

Tanti gli errori dall’inizio di campionato: dal fallo di mano netto contro l’Agropoli, passando per due sviste clamorose contro Costa D’Amalfi e Santa Maria la Carità,senza dimenticare il rigore allo Squitieri di Sarno, le sviste nelle due gare interne contro la Scafatese fino al clamoroso rigore contro il Sei Casali.

Episodi che si ripetono costantemente nel tempo. Ora diciamo basta! Chiediamo terne arbitrali più attente che permettano di poterci far giocare le gare contando su giuste valutazioni e su una esatta applicazione del regolamento, aspettandoci solo di veder sanzionato il giusto.

Le dichiarazioni del presidente Giacomo La Marca

Stiamo vivendo una situazione paradossale che rischia di allontanare gli uomini di calcio da questo sport. Non è possibile subire in ogni gara enormi sviste arbitrali che hanno pesato sugli esiti dei risultati. E’ un peccato perché la superficialità arbitrale condiziona il lavoro giornaliero di società e squadra. Chiedo ai designatori regionali maggiore attenzione nelle scelte delle terne da inviare sui campi del girone e se necessario ricevere arbitri da fuori regione, per cercare di ridurre al minimo le conseguenze di una problematica che tocca da vicino il Salernum Baronissi che si sente fortemente penalizzato“.